29 novembre 2020
Aggiornato 20:00
Formula 1

Fantamercato o realtà? La coppia di piloti da sogno per la Ferrari del futuro: Hamilton-Leclerc

Ricostruendo, come in un puzzle, le voci che circolano nel paddock e le dichiarazioni degli addetti ai lavori, spunta un'ipotesi che farebbe godere i tifosi

La Ferrari SF71H in pista negli ultimi test di Barcellona
La Ferrari SF71H in pista negli ultimi test di Barcellona Ferrari

ROMA – Il Mondiale 2018 deve ancora iniziare (scatterà solo domenica in Australia), ma dietro le quinte del paddock già fervono le grandi manovre per definire l'avvenire della Formula 1. Anzi, per meglio dire, non si sono mai fermate. A tenere banco, infatti, è soprattutto il mercato piloti, dove i riflettori sono tutti puntati su un unico nome: Lewis Hamilton.

Un matrimonio che s'ha da fare
Il campione del mondo in carica è al centro delle trattative: non solo quelle per il rinnovo del suo attuale contratto con la Mercedes, in scadenza a fine stagione, ma anche per il suo futuro più a lungo termine. E su questo punto a sganciare la bomba è stato il team principal Toto Wolff, che ha ammesso senza mezzi termini il suo timore che il fuoriclasse anglo-caraibico non concluda la sua carriera a Stoccarda ma un domani possa essere tentato di cercare una nuova destinazione. E l'approdo più scontato sarebbe proprio quello della scuderia rivale numero uno, che ormai da anni lo corteggia in modo più o meno spudorato: la Ferrari. «Lewis è il pilota migliore della moderna generazione – ha dichiarato Wolff ai microfoni del quotidiano inglese Daily Mail – Perciò, ovviamente, lo terrei qui con noi il più a lungo possibile. Ma penso che, dopo questo contratto, abbia la possibilità di firmarne almeno ancora uno e la Ferrari resta un'attrazione per ogni pilota. Al momento qui è contento, il nostro rapporto si è continuato a rafforzare. Ma comunque, durante una stagione la situazione si può fare tesa». Insomma, stando alle parole del boss delle Frecce d'argento, l'ipotesi di un passaggio di Hamilton a Maranello (naturalmente alla scadenza del contratto triennale che lega oggi Sebastian Vettel alla Scuderia) non sarebbe solo fantamercato; l'idea di vedere il quattro volte iridato vestito di rosso non sarebbe soltanto un sogno proibito dei tifosi.

Ferrarista annunciato
E, continuando in questo gioco di scenari possibili, in un'eventuale Ferrari capitanata da Lewis Hamilton, chi potrebbe essere il suo fedele scudiero? Per questo ruolo c'è già un candidato con elevatissime probabilità: Charles Leclerc, campione uscente della Formula 2 e già da tempo allievo del vivaio del Cavallino rampante, che per farsi le ossa lo ha piazzato alla Alfa Romeo Sauber dove quest'anno farà il suo debutto ufficiale nel Mondiale. È proprio lui ad essere ritenuto dalla maggior parte degli osservatori il favorito per prendere il posto di Kimi Raikkonen già a partire dalla prossima stagione. Lui, intanto, non ci vuole pensare: «Onestamente no – ha dichiarato il 20enne monegasco a Rmc – È un sogno così grande che per ora non posso nemmeno immaginare che si avveri. Perciò al momento mi concentrerò sul 2018, che sarà un anno molto importante per me: la mia prima stagione in F1, in cui dovrò dimostrare il mio valore. È vero che ho legami molto stretti con la Ferrari, sono uno dei loro piloti quindi mi tengono sotto osservazione, ma al 2019 non ci penso ancora». Una coppia Lewis Hamilton-Charles Leclerc per la Ferrari del 2021: corriamo troppo con la fantasia? Ci siamo fatti prendere la mano dai «se»? Forse sì, forse no...