13 dicembre 2019
Aggiornato 11:31

Ufficiale il nome dell'ultimo pilota: la griglia della MotoGP è completa

Il team Tech3 annuncia il sostituto dell'ammalato Jonas Folger per la prossima stagione della serie regina: sarà Hafizh Syahrin, primo malese nella storia

Hafizh Syahrin con i colori del team Tech3
Hafizh Syahrin con i colori del team Tech3 Yamaha

ROMA – Arriva anche l'ufficialità: sarà Hafisz Syahrin a guidare la seconda Yamaha satellite del team Tech3 nella prossima stagione di MotoGP. Il pilota malese era stato messo alla prova dalla squadra francese nella scorsa tornata di test di Buriram, e ha convinto talmente in fretta i boss del proprio potenziale da ricevere oggi l'investitura ufficiale per tutto il Mondiale 2018. Con questa notizia, dunque, Syahrin diventerà il primo portabandiera della Malesia a disputare un campionato nella classe regina. «Sono incredibilmente felice da quando ho ricevuto la buona notizia che correrò con il team Tech3 nel 2018 – commenta lui – Dopo questi tre giorni di test positivi e molto interessanti a Buriram, in cui ho imparato molto, voglio ringraziare ancora i miei tecnici per i loro consigli. In poco tempo ho imparato a controllare totalmente una MotoGP, il che mi sembra ancora incredibile. Cercherò di fare del mio meglio e darò il massimo quest'anno. Grazie al team che ha creduto in me e che mi concede questa fantastica opportunità, e alla mia famiglia, che mi ha sempre sostenuto fino ad avverare questo sogno. Ora attendo con impazienza il prossimo test in Qatar, dove sarò ancora più motivato, e onestamente non vedo l'ora che inizi la stagione. Sono super eccitato!».

All'ultimo minuto
Si completa così la griglia di partenza della prossima annata, riempiendo quel sellino che era rimasto vuoto a seguito del momentaneo ritiro dalle corse di Jonas Folger per problemi di salute. «Il periodo che ha seguito l'annuncio di Jonas è stato duro e la ricerca di un sostituto adatto è stata lunga – spiega il team principal della Tech3, Hervé Poncharal – Questa pazza idea mi è stata proposta da Razlan Razali (team principal di Syahrin nella scuderia Sic di Moto2, ndr) durante una chiacchierata, e abbiamo dovuto convincere tutti che Hafizh potesse essere un pilota da MotoGP: per questo lo abbiamo dovuto caricare di questo compito impegnativo durante i tre giorni di test a Buriram. Alla fine ha svolto un lavoro pazzesco e ha compiuto la missione: la Yamaha è rimasta più che contenta della sua prestazione. Quanto a me, sono onorato e orgoglioso di dargli questa chance storica: per la prima volta un pilota malese disputerà un'intera stagione di MotoGP, e sappiamo quanto sia popolare il nostro sport in quella parte del mondo. Voglio dargli il benvenuto nella nostra famiglia, rassicurarlo che ci prenderemo cura di lui come un figlio e che sono certo che vivremo insieme una grande stagione. Può imparare molto dalla squadra, da Johann, e aiutarci con il suo entusiasmo e il suo impegno».