19 ottobre 2021
Aggiornato 05:00
Calcio

Morata nel caos: il giallo della schiena ed un futuro avvolto nel mistero

L'attaccante spagnolo del Chelsea è in difficoltà e la sua permanenza a Londra non è più così scontata

LONDRA - Tempi duri per Alvaro Morata, uno dei centravanti più corteggiati della scorsa estate quando lasciò il Real Madrid per raggiungere Antonio Conte al Chelsea. Beffate Milan e Manchester United, i londinesi credevano di aver trovato il centravanti che serviva e che in Inghilterra si sarebbe rilanciato dopo il prestito alla Juventus e l'annata a Madrid, passata quasi sempre in panchina nonostante 15 reti messe a segno. Ed i numeri, effettivamente, stanno dando discretamente ragione a Morata anche in questa stagione con 10 gol all'attivo in 21 presenze con i blues.

Futuro incerto

Ma nelle ultime settimane qualcosa si è inceppato fra Morata e Conte, con lo spagnolo fuori da un mese e non convocato per la gara di Coppa dei Campioni contro il Barcellona, ufficialmente per un problema alla schiena, messo però in dubbio da un video (poi subito rimosso) messo in rete dalla moglie dell'attaccante spagnolo e nel quale i due ballavano liberamente, senza che Morata denotasse alcun fastidio alla schiena. Dagli ambienti britannici è così iniziata a filtrare una coltre di incertezza sulla reale motivazione dell'esclusione del centravanti dalla sfida ai connazionali e rivali del Barça, al punto che è partito già il toto-futuro per l'ex juventino che potrebbe essere clamorosamente corteggiato nuovamente dal Real Madrid (che probabilmente perderà Benzema), dal Manchester City e magari anche dal Milan che tanto vicino era stato alla punta iberica la scorsa estate e che, considerato il fallimento dell'operazione Kalinic e la giovane età di André Silva e Cutrone, potrebbe fiutare l'affare e portare a Milano Morata con un anno di ritardo.