15 ottobre 2019
Aggiornato 16:30

Sollievo Milan: Andrea Conti vicino al rientro in gruppo

Si vede la luce per il terzino rossonero acquistato in estate dall’Atalanta. Come ha confermato il dottor Melegati, medico del Milan, siamo vicini al ritorno in gruppo.

Il terzino del Milan e della Nazionale Andrea Conti
Il terzino del Milan e della Nazionale Andrea Conti ANSA

MILANO - A Milanello è giorno di bollettino medico. Non di martedì, come è consuetudine, ma solo perchè nella giornata di ieri i rossoneri sono stati impegnati in una sfida molto delicata contro la Lazio. Il dottor Melegati ha fatto il punto sulla situazione infortunati, che al momento vede solo tre calciatori fermi ai box. Uno è lo svizzero Rodriguez, fermato alla vigilia di Milan-Lazio per problemi intestinali che l’hanno costretto al forfait per la semifinale di andata di Coppa Italia contro i biancocelesti. «Ricardo ha avuto una violenta colica addominale nella notte, che ci ha consigliato di occuparcene in maniera importante: il ragazzo sta bene e sta recuperando, ma è molto debilitato naturalmente e si è ritenuto di evitare che lui facesse parte della squadra per la trasferta di Udine e sarà pronto per la ripresa degli allenamenti lunedì».

Conti vicino al rientro
Ottime notizie invece per il terzino azzurro Conti, uno degli acquisti più attesi dal popolo rossonero: «Il recupero di Andrea procede molto bene, siamo molto soddisfatti e lui lo è ancora di più, vedendo che ogni giorno migliora. Siamo vicini al momento in cui potrà aggiungersi alla squadra per quella parte importante, che noi consideriamo fondamentale, del gesto tecnico atletico. È vicino a questo momento e sta rispettando i tempi di recupero».

Storari bene
Chiusura dedicata a Marco Storari, il cui recupero si annuncia indispensabile vista la cessione in prestito del portiere Gabriel all’Empoli. «Anche lui sta molto bene - le parole del dottor Melegati -, sta avendo il recupero che ci aspettavamo. I tempi di recupero sono quelli, siamo in 39°-40° giornata, a breve farà l'ultimo controllo di risonanza e questo ci permetterà di capire i tempi di ripresa con la squadra».