20 agosto 2019
Aggiornato 07:00

Milan: novità sulle condizioni di Calabria

Nuovi controlli ed osservazioni per il terzino rossonero dopo il violentissimo scontro nel finale della partita con il Chievo

Davide Calabria, terzino del Milan
Davide Calabria, terzino del Milan ANSA

VERONA - Attimi di paura ed apprensione nei minuti finali di Chievo-Milan quando Davide Calabria, terzino milanista, si è scontrato violentemente con Gobbi ricadendo pesantemente sul terreno di gioco e non riuscendo più a rialzarsi. Fasciato e bloccato, il difensore rossonero è apparso visibilmente stordito ma fortunatamente cosciente, tanto che il suo trasporto in ospedale è stato a puro scopo precauzionale ed il calciatore non ha mai perduto conoscenza. Le prime indicazioni mediche parlano di trauma cranico e facciale di lieve entità, al punto che non è stato necessario il ricovero e Calabria è stato già dimesso, anche se è tornato a casa con l’applicazione di un collare. Nelle prossime ore anche lo staff medico del Milan effettuerà controlli e risonanze, ma guai più seri sembrano essere scongiurati e questo è già di per sé importante, valutando soprattutto la violenza dell’impatto fra i due calciatori ed il rimbalzo sul campo, una scena che ha fatto rabbrividire tuti gli spettatori che all’uscita di Calabria in barella hanno sportivamente ed umanamente applaudito il calciatore rossonero. Pericolo scampato, solidarietà e messaggi di affetto per il difensore che, passata la paura, sarà in ogni caso tenuto a riposo per tutta la settimana, saltando certamente l’impegno di sabato pomeriggio contro la Juventus.