4 giugno 2020
Aggiornato 17:30
Valentino e il campione del mondo fuori dalla fase finale di qualifica

Spuntano gli outsider: Crutchlow batte Dovizioso. In crisi i big: Rossi, Vinales e Marquez

Il miglior tempo va alla Honda satellite dell'inglese, che nega a Desmodovi il bis dopo il primato di questa mattina. Restano nelle ultime posizioni, invece, i nomi più attesi: Jorge Lorenzo undicesimo, il Dottore dodicesimo, Top Gun tredicesimo e Magic Marc addirittura quattordicesimo

Cal Crutchlow in azione nelle prove libere al Mugello
Cal Crutchlow in azione nelle prove libere al Mugello Michelin

SCARPERIA – Solo Cal Crutchlow nega ad Andrea Dovizioso il bis nella seconda sessione di prove libere del Gran Premio del Mugello. Il portacolori della Honda satellite, con un tempo di 1:47.365, batte di poco più di un decimo e mezzo il pilota locale in sella alla moto locale, la Ducati. Rispetto alla mattina, nel secondo turno è emerso maggior equilibrio: la Yamaha è terza e quarta con i satellite Jonas Folger (ad appena 17 millesimi da Dovizioso) e Johann Zarco. La prima delle Honda ufficiali è invece quella di Dani Pedrosa, quinto a tre decimi. Le altre due Desmosedici factory si piazzano nona con Michele Pirro e undicesima con Jorge Lorenzo. Disastro per la squadra ufficiale Yamaha: la migliore delle due M1 blu è quella di Valentino Rossi, soltanto dodicesimo a sei decimi, subito davanti al suo compagno di squadra Maverick Vinales vittima anche di una violenta caduta, fortunatamente senza conseguenze fisiche. Addirittura quattordicesimo Marc Marquez, staccato di ben sette decimi. Contando anche i tempi stabiliti nella prima sessione, gli unici due big attualmente non qualificati per la lotta alla pole position sono proprio Marquez e Rossi. Proveranno a rimediare nel terzo turno di domani mattina, che scatterà alle 9:55.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal