31 maggio 2020
Aggiornato 06:30
Presentata a Torino la stagione sportiva della casa della P lunga

Barrichello, Zanardi, Senna Jr: quanti campioni gommati Pirelli

Sono 224, esclusa la Formula 1, i campionati in cui è coinvolto il gommista giapponese, che impiega per le competizioni a quattro ruote oltre mille addetti. Protagonista in particolare del Gran Turismo e dei monomarca

TORINO – Oltre alla F1, Pirelli è impegnata in ben 224 campionati che toccano tutti e cinque i continenti. I diversi programmi che vedono coinvolta la P lunga vanno dalle competizioni aperte, in alcuni casi con oltre 20 costruttori rappresentati, ai trofei monomarca di brand mondiali, come il Ferrari Challenge e il Lamborghini Super Trofeo. Per comprendere l’enorme impegno di Pirelli nel motorsport basti pensare che tutti questi eventi si traducono in 1.170 gare l’anno, in tutto il mondo, ed impegnano circa mille persone tra ingegneri, tecnici di pista e personale dedicato alla ricerca e sviluppo. Esemplificativo del coinvolgimento della P lunga nelle attività racing è la 24 Ore di Spa: il gioiello nella corona del Blancpain Gt Series. Per questa gara, che vede coinvolti 65 concorrenti, l’azienda fornisce oltre 10 mila pneumatici; ogni due minuti e mezzo viene montato un pneumatico, ed in pista, nel paddock, si alternano 100 pirelliani nelle 24 ore. In generale, i principali campionati Gt di cui Pirelli è protagonista sono quelli promossi da Sro. Su tutti, il Blancpain Gt Series, che utilizza vetture Gt3 simili alle supercar stradali calzate in primo equipaggiamento dalla P lunga. Insieme a un fitto calendario di eventi sprint e di durata in tutta Europa, il campionato Blancpain ha di recente istituito una serie asiatica, oltre a promuovere diversi campionati Gt nazionali. Pirelli equipaggia poi la nuova Gt4 European Series promossa da Sro, che impiega vetture più vicine a quelle stradali. Non sorprende, dunque, che per Pirelli gare come la 24 Ore del Nurburgring, la 12 Ore del Golfo o la 12 Ore di Bathurst, siano un campo di prova perfetto per testare i propri pneumatici, unendo prestazioni e durata.

La partenza della gara del campionato Blancpain a Silverstone
La partenza della gara del campionato Blancpain a Silverstone (Pirelli)

Tanti campioni
Proseguendo nell’elenco, Pirelli fornisce anche il British Gt e l’Italian Gt, oltre al Fia Gt World Cup di Macao e all’Adac Gt Masters in Germania. In America invece il Pirelli World Challenge riunisce tutti i costruttori premium e prestige al mondo. Sul fronte dei monomarca, Ferrari Challenge e Lamborghini Super Trofeo, equipaggiati in esclusiva da Pirelli, organizzano campionati in tre diversi continenti (America, Europa e Asia). Il re di queste competizioni è il P Zero slick, utilizzato principalmente come mescola hard ed estremamente versatile, per fare fronte alle esigenze dei differenti circuiti, alle diverse distanze di gara, ai diversi costruttori e alle diverse architetture delle vetture coinvolte. Per le condizioni di bagnato, Pirelli mette a disposizione un pneumatico scanalato con un battistrada disegnato in modo da disperdere l’acqua nel modo più efficace possibile. Alcuni dei migliori piloti al mondo hanno corso con grande successo con Pirelli nelle gare Gt: tra questi, Alex Zanardi, protagonista del Blancpain; Bruno Senna, nipote del grande Ayrton; Davide Valsecchi, campione della Gp2 e il vincitore di Le Mans Stephane Ortelli. Il panorama racing di Pirelli si spinge sino alle stock car series. Tra queste, la stock car brasiliana è senza dunque la competizione più importante e vede il coinvolgimento di numerosi ex piloti di F1, tra cui Rubens Barrichello.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal