14 novembre 2019
Aggiornato 15:00

Dalla Spagna: Real Madrid, assalto a Donnarumma

Sempre più inquietanti le chiacchiere riguardanti il futuro del fenomenale portiere rossonero: dalla Spagna rilanciano per un interessamento del Real Madrid, ma sono tante le big europee sul baby fenomeno di Casa Milan. Urge un incontro tra Raiola, Galliani e Fassone per definire una strategia.

MILANO - Ha ragione Vincenzo Montella a preoccuparsi della tranquillità del suo giovane portiere. Da settimane ormai uno degli argomenti principali di discussione in tema di mercato è l’interessamento dei principali club europei per Gianluigi Donnarumma e, malgrado la serenità imperturbabile del glaciale fenomeno rossonero, è evidente che troppe chiacchiere potrebbero produrre effetti nefasti sul rendimento di Gigio.

Real Madrid su Gigio

Dopo tante chiacchiere su un primo - non confermato - abboccamento tra Mino Raiola, l’irrequieto procuratore di Donnarumma, e l’amministratore delegato della Juventus Marotta, alla disperata ricerca dell’erede di Buffon, ecco una notizia shock che arriva dalla Spagna. Secondo quanto riportato dal giornale iberico Don Balon il Real Madrid avrebbe già avviato i contatti con l’agente di Gigio per cercare di portare il baby campione rossonero alla corte di Zinedine Zidane. Logico e comprensibile visto che al momento il tecnico francese è costretto a ricorrere, con risultati non sempre all’altezza delle aspettative, al costaricense Keylor Navas per difendere la porta dei Blancos neo campioni del mondo. 

Chiarimento a tre

Così il Milan, nel caos societario che regna dopo l’ennesimo slittamento del closing, rischia di vedere seriamente a rischio la permanenza in rossonero di uno dei suoi gioielli. Con il concreto pericolo, in caso di mancato prolungamento di contratto al raggiungimento della maggiore età (25 luglio 2017), di veder Donnarumma andar via gratis a giugno 2018.

A questo punto serve a tutti i costi una riunione d’urgenza tra Raiola, Galliani e Fassone perchè la questione legata a Gigio è ormai indifferibile. Lo chiedono i tifosi rossoneri, ma soprattutto lo pretende il buon senso.