13 luglio 2020
Aggiornato 20:30
Si chiude il venerdì a San Paolo

Lewis Hamilton e Nico Rosberg vicinissimi, le Ferrari distantissime

Solo tre centesimi di secondo separano i duellanti per il Mondiale al termine della prima giornata di prove libere del Gran Premio del Brasile. Le Rosse montano finalmente le gomme morbide, ma si fermano comunque al 7° e 8° posto

Lewis Hamilton in azione a San Paolo
Lewis Hamilton in azione a San Paolo Mercedes

SAN PAOLO – Si chiude con solo tre centesimi di distacco tra di loro il venerdì dei duellanti per il titolo di Formula 1 in Brasile: Lewis Hamilton e Nico Rosberg. Il leader del Mondiale ha colmato quasi tutto il distacco che aveva accusato stamattina dal suo compagno di squadra, ma è stato comunque il campione in carica a conquistare la vetta in entrambe le sessioni di libere. In un turno pomeridiano più lento (quattro decimi in più tra il miglior tempo della prima e della seconda ora e mezza di prove), a sorpresa, alle spalle delle due Mercedes si sono ritrovate le Williams di Valtteri Bottas e di Felipe Massa, al suo ultimo Gran Premio di casa in carriera, migliorate rispetto ai rivali ma ancora non abbastanza sul passo gara. Le Red Bull sono invece scivolate indietro al quinto e sesto posto con Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Le due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen hanno montato per la prima volta del weekend le gomme morbide, ma si sono comunque fermate al settimo e ottavo posto, entrambi oltre i sette decimi dalla vetta. Il tedesco è stato tra l'altro protagonista di un passaggio troppo aggressivo sui cordoli in cui ha perso parte del suo alettone anteriore, mentre il finlandese è finito sotto inchiesta per aver superato Carlos Sainz, che procedeva lentamente verso la corsia dei box, tagliandogli la strada in modo pericoloso. Si torna in pista domani alle ore 14 italiane per la terza e ultima sessione di prove libere.