14 maggio 2021
Aggiornato 02:30
Mai così in alto la moto italiana in griglia di partenza

Miglior qualifica dell'anno per Aprilia: Alvaro Bautista è nono

Cresce ancora la RS-GP: il pilota spagnolo centra la terza fila nelle qualifiche del Gran Premio di Malesia: «Mi trovo a mio agio con la moto in tutte le condizioni di pista, quindi sono ottimista per la gara»‬. Solo sedicesimo Bradl

SEPANG – La seconda giornata della MotoGP a Sepang ha regalato ad Aprilia la migliore qualifica stagionale, con Alvaro Bautista bravo a centrare l'ingresso alla fase finale ottenendo poi il nono tempo.‬ Lo spagnolo è stato a lungo settimo prima che il miglioramento di alcuni avversari proprio nei secondi finali lo arretrasse in nona posizione. La terza fila, migliore casella di partenza per Aprilia, candida dunque Alvaro tra i possibili protagonisti della gara di domani.‬ «Sono contento perché già ieri avevamo mostrato di poter entrare direttamente alla fase finale delle qualifiche – commenta Bautista – Oggi abbiamo lavorato bene, sono a mio agio con la moto indipendentemente dalle condizioni della pista e questo è particolarmente importante per la gara. In qualifica, rispetto alle ultime prove libere, ho sentito un po' meno di trazione ma siamo riusciti a conquistare comunque una buona posizione di partenza. Non mi pongo obiettivi per domani, perché la chiave di tutto saranno le condizioni meteo. Da questo punto di vista, ci siamo preparati bene alle diverse possibilità»‬.

Bradl sfortunato
L'eliminatoria disputata da Stefan Bradl non è stata invece particolarmente fortunata, a causa di una scivolata che ha fatto perdere al pilota tedesco tempo prezioso per aumentare la confidenza con una pista insidiosa. La sedicesima piazza finale lo obbliga ad una gara di rincorsa.‬ «Oggi siamo stati poco fortunati per quanto riguarda il tempismo – si rammarica Bradl – La necessità di mappare il motore con nuove specifiche ci ha fatto perdere qualche giro, importante visto che in queste condizioni il feeling si crea rimanendo in pista il più possibile. In ogni caso sono contento della base di cui disponiamo, in questo circuito non mancano le opportunità per sorpassare e il nostro ritmo è sicuramente migliore della sedicesima posizione ottenuta oggi, sia sul bagnato che con pista asciutta».‬