13 luglio 2024
Aggiornato 17:00
Cessione Milan

Fassone in Cina: obiettivo closing prima del derby

Il futuro amministratore delegato del club di via Aldo Rossi è in partenza per Pechino dove incontrerà i vertici di Sino Europe e alcuni sponsor. Dieci giorni di appuntamenti fittissimi con un solo obiettivo: mettere tutto a punto per arrivare entro il 20 novembre al closing.

MILANO - Il countdown oggi dice -23, come i giorni che mancano a quel famoso 20 novembre, segnato con un circoletto rosso (omaggio al mito del giornalismo sportivo Rino Tommasi) sul calendario per ricordare il momento del closing. Secondo tutti gli esperti e gli addetti ai lavori, entro quella data l’Ac Milan passerà definitivamente di mano dalla famiglia Berlusconi alla cordata di imprenditori cinesi riuniti nel consorzio Sino-Europe Sports.

Un importante aggiornamento è arrivato da Carlo Festa de Il Sole 24 Ore che sul suo blog ha fatto il punto della situazione: «Si avvicina il momento dell’atteso closing con cui il Milan passerà nelle mani della cordata cinese guidata da Sino-Europe Sports. Nei prossimi giorni, probabilmente lunedì, come riporta l’Ansa, l’ad in pectore, Marco Fassone (nella foto), dovrebbe volare in Cina per incontrare i vertici di Sino-Europe, Yonghong Li e Han Li, nonché una serie di potenziali sponsor da coinvolgere nel progetto rossonero».

Obiettivo closing

«I futuri proprietari del Milan - continua Carlo Festa sul suo blog - contano di arrivare al closing attorno al 20 novembre, data della sfida contro l’Inter, che diventerebbe così il primo derby di Milano in salsa cinese. Fininvest, che ha già incassato i 100 milioni di euro di caparra previsti dal contratto preliminare, attende ancora la lista completa dei soggetti che parteciperanno alla cordata. Dalla holding del gruppo Berlusconi, proprietaria del club rossonero, al momento non filtra preoccupazione. Proprio la Fininvest ha dovuto versare parecchi soldi, in questi mesi di interregno, per la normale gestione del club: soldi che dovranno essere rimborsati dalla cordata cinese».