27 settembre 2020
Aggiornato 12:30
Si chiude il venerdì a Spa-Francorchamps

Acuto Red Bull, le Ferrari davanti alle Mercedes

Risultato a sorpresa nella seconda sessione di prove libere del GP del Belgio: doppietta per le Lattine, Sebastian Vettel quarto e Kimi Raikkonen settimo. Le Frecce d'argento sono sesta e tredicesima, ma non montano le gomme più veloci

SPA-FRANCORCHAMPS – La Red Bull si riscatta prontamente dalla deludente prima sessione centrando una stupefacente doppietta nel secondo turno di prove libere del Gran Premio del Belgio. Il più veloce di tutti è stato il «quasi» idolo di casa, il giovane olandese Max Verstappen, un quarto di secondo più veloce del suo compagno di squadra Daniel Ricciardo. Continua a stupire la Force India, che piazza Nico Hulkenberg terzo a mezzo secondo e Sergio Perez quinto. In mezzo trovano spazio anche le due Ferrari: Sebastian Vettel è quarto a nove decimi da Verstappen, a dispetto di due uscite alla curva 5, mentre Kimi Raikkonen soltanto settimo e accusato anche via radio da parte del leader di giornata di averlo bloccato «pericolosamente» durante la sessione. Le due Mercedes, invece, che in mattinata erano state le uniche a provare le gomme supersoft, nel pomeriggio hanno preferito nascondersi montando soltanto le più lente soft. Nico Rosberg non è così andato oltre il sesto tempo, Lewis Hamilton (che ha utilizzato solo una gomma sperimentale provata dalla Pirelli per un eventuale utilizzo futuro) addirittura tredicesimo. Poco male, però, perché al leader del Mondiale non interessano le prestazioni sul giro secco in questa pista: qualunque sarà il suo risultato nelle qualifiche di domani, infatti, è già sicuro di partire dal fondo della griglia a causa delle penalità rimediate per aver sostituito ben due motori nel corso di questo weekend. Domani alle 11 la terza e ultima sessione di prove libere.