21 maggio 2024
Aggiornato 05:30
Calciomercato-Milan

Milan: niente Bentancur, per Montella c’è Sosa

Improvvisa svolta nel mercato rossonero: il Boca Juniors, forte dell’ ingombrante pressione della Juventus, rifiuta anche la seconda offerta del Milan per Bentancur, costringendo Galliani a tornare su Sosa. Secondo la stampa turca sarebbe già stato raggiunto un accordo sulla base di 7.5 milioni per il 31enne centrocampista argentino.

MILANO - È tutta una questione di extracomunitari. Nei giorni scorsi ci siamo sbizzarriti a fare calcoli, analizzare spifferi e indiscrezioni, ipotizzare scenari, pronosticare soluzioni, e ancora una volta - riesce difficile ammetterlo - tra i vari Cuadrado, Bentancur e Sosa, l’opzione scelta dalla dirigenza rossonera sembra in assoluto la peggiore di tutte. 

La novità del Ferragosto 2016 viene dall’Argentina: malgrado il pressing asfissiante del Milan, il Boca Juniors pare aver alzato un muro invalicabile per il centrocampista classe 1997 Rodrigo Bentancur. Impossibile non intravedere in questa storia lo zampino malefico della Juventus, forte della sua opzione sul calciatore (1 milione di euro da versare entro il 31 dicembre 2016 più altri 9,4 milioni entro il 30 aprile 2017, oltre alla possibilità di pareggiare qualsiasi altra offerta).

Juventus pigliatutto

Non che ci si debba sorprendere di una tale opposizione dei bianconeri: la Juventus sta semplicemente approfittando - anche sul mercato - della sua posizione dominante, sia a livello tecnico che economico. Un po’ come faceva il primo Milan di Berlusconi, quando Galliani e Braida si permettevano il lusso di acquistare Palloni d’Oro tutt’altro che necessari (vedi Jean Pierre Papin ad esempio) e poi lasciarli placidamente in panchina solo per averli a Milanello anziché trovarseli di fronte alla testa di qualche squadra avversaria.

Rifiuto Boca

Divagazione storica a parte, il club argentino proprietario del cartellino di Bentancur, dopo aver risposto picche alla prima proposta rossonera, sembra intenzionato a rispedire al mittente anche la seconda sontuosa offerta di Galliani, 13 milioni più bonus, più o meno i 15 milioni del famoso extrabudget messo a disposizione dalla vecchia proprietà in accordo con Fassone e i cinesi.

Così la dirigenza rossonera è tornata pesantemente su uno dei principali obiettivi di inizio mercato, quel «Principito» Sosa a cui è bastata una discreta stagione disputata in Turchia con la maglia del Besiktas per assurgere, naturalmente solo per il buon Galliani, al livello di top player mondiale.

7,5 milioni per Sosa

Secondo il portale turco ntvspor.net, infatti, i rossoneri e il Besiktas avrebbero trovato l’accordo per il trasferimento del giocatore argentino in Italia per 7,5 milioni di euro (con il conseguente addio alle altre opzioni "extracomuniarie", Cuadrado su tutte). E tutte le fallimentari esperienze accumulate negli anni da Josè Ernesto Sosa, 31 enne centrocampista argentino, tra Bayern Monaco, Napoli, Atletico Madrid, improvvisamente bonificate, sotto lo sguardo sempre più attonito dei tifosi rossoneri, a dir poco inquieti nell’assistere alla sconveniente piega presa dal mercato di questa calda estate 2016. E adesso all’inizio del campionato mancano appena 6 giorni.