21 novembre 2019
Aggiornato 14:00

Iannone lascia Ducati, ma ha già una nuova moto

La Suzuki ufficializza l'ingaggio del pilota di Vasto per le prossime due stagioni, in sostituzione di Maverick Vinales, partente in direzione Yamaha. Il team manager Davide Brivio: «È uno dei migliori della MotoGP»

Andrea Iannone
Andrea Iannone Ducati

ROMA – La Suzuki ha ufficializzato l'ingaggio di Andrea Iannone per le stagioni 2017 e 2018. Il pilota di Vasto guiderà la GSX-RR dal termine dell'attuale stagione nella quale è impegnato con la Ducati. Iannone, 27 anni il prossimo 9 agosto, ha iniziato a correre nei campionati italiani e spagnoli nel 2004, quando aveva 15 anni. Primo Mondiale in 125 nel 2005, vincendo quattro gare, poi Moto2 nel 2010, sempre sul podio e con otto successi. Dal 2013 è in MotoGP e nel 2015 (la sua terza stagione) ha chiuso quinto con una pole e tre podi. «Siamo felici di aver iscritto Andrea nella nostra squadra per i prossimi due anni – il commento del team manager Suzuki Davide Brivio – È uno dei migliori piloti in MotoGP, esperto, appassionato e motivato; si inserisce nella nostra filosofia di corsa. Il nostro progetto tecnico è in continuo miglioramento fin dal debutto nel 2015 e stiamo lavorando duramente per rendere la nostra GSX-RR molto competitiva in modo che possa essere costantemente ai vertici e vincere nel più breve tempo possibile. Volevamo un pilota che potesse aiutare Suzuki a continuare la sua crescita. Andrea è un pilota veloce che ha fame di vittorie e il suo stile di guida potrebbe soddisfare le caratteristiche della nostra moto, dandoci buone speranze per una collaborazione positiva».

(Fonte: Askanews)