17 giugno 2019
Aggiornato 08:30

La profezia di Pellegatti: «Il Milan prenderà Matip»

Il popolare giornalista di Mediaset, nel corso dell’appuntamento annuale organizzato dai Milan Club del Lazio, ha offerto una gustosa anteprima di mercato: «Il Milan proverà a rinforzarsi in difesa e se usciranno Zapata e Rodrigo Ely, il nome buono è quello del camerunense Matip». Il problema per Galliani potrebbe essere la concorrenza del Liverpool.

MILANO - La risposta al consueto refrain di Adriano Galliani a proposito del mercato rossonero «Se non esce nessun big non entra nessun big» arriva dal popolare giornalista di Mediaset Carlo Pellegatti, da sempre particolarmente addentro a tutte le vicende legate al club di via Aldo Rossi.
Invitato al 17° Raduno dei Milan Club del Lazio, organizzato in concomitanza con la trasferta dei ragazzi di Mihajlovic a Frosinone, la voce milanista di Premium ha risposto alle curiosità del tifosi sul mercato con chiarezza e puntualità.

Pellegatti: «Il Milan prenderà Matip»
«Il Milan proverà ad intervenire soprattutto in difesa - le parole rassicuranti di Carlo Pellegatti -. La mia sensazione è che uno tra Zapata e Rodrigo Ely, o addirittura entrambi, lasceranno Milanello, aprendo in tal modo le porte del centro sportivo di Carnago ad un altro centrale che potrebbe diventare il partner di Alessio Romagnoli. E quest’uomo sarà Joel Matip».
Il gigantesco difensore camerunense naturalizzato tedesco, 195 centimetri per 91 kg di peso, attualmente in forza allo Schalke 04 ma in scadenza di contratto, pare intenzionato a non rinnovare con il club della Ruhr, tanto da aver acceso l’interesse dei principali club europei.

Anche il Liverpool su Matip
La notizia di oggi, riportata dal Daily Express, è che sul classe ‘91 sarebbe pronto ad intervenire anche il Liverpool, da poche settimane guidato da un altro tedesco, l’ex tecnico del Borussia Dortmund Jurgen Klopp.
C’è da sperare che le sensazioni di Carlo Pellegatti corrispondano alla realtà, ma soprattutto che Adriano Galliani si muova in fretta per portare Matip al Milan. La concorrenza è agguerrita e non c’è più molto tempo per le chiacchiere.