4 dicembre 2021
Aggiornato 03:00
F1 | GP Ungheria

Seconde libere, dominio Mercedes

La Mercedes di Lewis Hamilton si conferma la più veloce davanti al leader del Mondiale Nico Rosberg. Terzo tempo per il campione del mondo in carica Sebastian Vettel con la Red Bull. Alle sue spalle Fernando Alonso con la Ferrari. Scivola dal terzo al sesto tempo Kimi Raikkonen.

BUDAPEST - Non cambia la coppia di vertice nelle seconde libere del Gp di Ungheria. La Mercedes di Lewis Hamilton (1'24:482) si conferma la più veloce davanti al leader del Mondiale Nico Rosberg (1'24:720). Terzo tempo per il campione del mondo in carica Sebastian Vettel con la Red Bull (1'25:111). Alle sue spalle Fernando Alonso con la Ferrari (1'25:437). Scivola dal terzo al sesto tempo Kimi Raikkonen (1'25:730).

HAMILTON SPERA NEL RINNOVO - Il pilota britannico Lewis Hamilton spera di rinnovare il suo contratto con la Mercedes, la scuderia che sta dominando questa stagione di Formula 1. «La Mercedes è la mia famiglia sin da quando sono entrato in Formula 1. Penso che questo non cambierà», ha affermato Hamilton a Budapest, dove in questo fine settimana si disputa il Gran Premio d'Ungheria, undicesima prova del mondiale. Il 29enne britannico e la Mercedes hanno più volte dichiarato la loro intenzione di prolungare l'accordo che scade nel 2015. «Sono sicuro che qualcosa accadrà già quest'anno. Ho sempre dichiarato che io non guardo altrove», ha aggiunto il driver di Stevenage che ha nella sua carriera nel circus ha corso dal 2007 al 2012 con la McLaren-Mercedes per poi approdare alla Mercedes nel 2013.
Secondo i media britannici il campione del mondo 2008 dovrebbe raggiungere un accordo triennale con il team di Stoccarda per la cifra di 88 milioni di euro. Il suo compagno di squadra, il tedesco Nico Rosberg, ha recentemente rinnovato il suo contratto con la Mercedes «per diversi anni», ma non ha rivelato esattamente per quante stagioni. Hamilton, secondo nella graduatoria iridata alle spalle di Rosberg ha concluso dicendosi certo del fatto che la Mercedes non stia pensando a mettere sotto contratto il tedesco Sebastian Vettel, 4 volte campione del mondo con la Red Bull. «Non mi preoccupa e non credo che Mercedes voglia davvero un altro pilota tedesco».