29 gennaio 2020
Aggiornato 10:30
Calcio | Contratto collettivo

Tommasi: «Senza firma non si parte»

Il Sindacato dei calciatori: «Senza intesa prima campionato posticipata»

MILANO - «Se non si firma il nuovo accordo collettivo, la prima giornata sarà posticipata». Sono le parole del presidente dell'Aic, Damiano Tommasi, al termine della riunione tenutasi a Milano tra la Lega Calcio e i calciatori rappresentanti dei club di Serie A. La posizione del sindacato è sempre la stessa: se non si trova l'intesa, il campionato non parte.
Tommasi spiega: «Dopo un anno di parole, questa non può essere considerata una minaccia. Il fatto è che non si può cominciare il campionato senza l'accordo collettivo». E a chi gli chiede le percentuali di un possibile slittamento della prima giornata risponde glissando: «Dovete chiederle alla Lega. Noi speriamo di cominciare il campionato».