19 maggio 2024
Aggiornato 15:30
Pronti per il Paraguay

La pioggia bagna la vigilia azzurra

Lippi cancella l'ultimo allenamento in campo, si gioca alle 20.30: «Non condivido lo scetticismo della gente»

CITTÀ DEL CAPO - Se sarà un esordio bagnato, la speranza di Marcello Lippi a questo punto è che sia anche fortunato. Il nubifragio che da ieri sera si abbatte su Città del Capo, e che questa mattina ha impedito agli azzurri di effettuare in campo l'ultimo allenamento prima dell'esordio ai Mondiali di calcio sudafricani, accompagna le ore che separano dal match di questa sera (ore 20.30) contro il Paraguay al Green Point di Città del Capo per la prima partita del Gruppo F.

Negli ultimi minuti - dalle immagini della tv - sembra che fuori dall'albergo degli azzurri ci sia un po' di sole a fare capolino. «Non condivido lo scetticismo della gente», ha detto ieri Lippi. «Una delle cose che mi ha insegnato lo scorso Mondiale è che tutto quello che lo precede non conta nulla. Noi 4 anni fa non avevamo la sensazione di essere una grande squadra. Una squadra cresce, oppure no, durante il Mondiale, partita dopo partita».

Secondo Lippi, che ieri sera sull'argomento ha scherzato con i giornalisti, la formazione stavolta è facile da indovinare: «Se non l'avete capita in questa settimana, potete cambiare mestiere. E comunque non la dico», ha detto il ct.