Cosmesi naturale

Creme e cosmetici: sai cosa spalmi sulla tua pelle?

La dottoressa Teresa Ingino spiega a Diario Salute TV come scegliere una crema in base alla qualità delle materie prime e della formulazione

Da donna, non so quante creme e di quanti tipi io abbia già spalmato su viso, mani, corpo e piedi nell’arco della vita. Ho ancora questo ricordo di una crema che mia mamma mi ha regalato da ragazzina sia in termini di colore e odore – racconta Teresa Ingino, farmacista specializzata in nutraceutica e cosmeceutica. Una crema è un investimento a lungo termine, è un volersi bene. Ma sappiamo realmente cosa ci spalmiamo su viso, corpo, mani e piedi 365 giorni all’anno?

E tu? Come scegli la tua crema?
«Scegliere una crema o una formulazione che spalmiamo tutti i giorni e farlo con consapevolezza è un argomento veramente molto difficile. In realtà come scegliamo oggi le nostre creme? Molto spesso perché ce le consiglia l’amica o la mamma, ma anche per pubblicità quasi sempre ingannevole. Raramente si sceglie una crema perché conosciamo bene la qualità delle materie prime in essa contenute», continua la dottoressa Ingino.

L’importanza dell’INCI
«Scegliere un prodotto con consapevolezza è molto importante. Ma come si fa? Semplicemente controllando ciò che si trova all’interno, attraverso l’etichetta. Questa cosiddetta INCI, che nient’altro è che un insieme di ingredienti che costituiscono il ‘DNA’ del nostro prodotto. Tuttavia, il termine viene quasi sempre preso con leggerezza o, al contrario, fa paura. Si tratta di una nomenclatura univoca a livello europeo di tutte le materie prime contenute all’interno di un prodotto».

Come interpretare l’INCI
«L’INCI è scritto quasi sempre in caratteri minuscoli – da lente di ingrandimento. Gli ingredienti vengono inseriti nelle etichette in ordine decrescente: quantitativo maggiore all’inizio, fino al quantitativo minore alla fine. Profumi e fragranze si trovano a termine etichetta con la dicitura parfum. Tralasciando per un attimo quelle che sono le sostanze all’interno delle nostre formulazioni buone o cattive, scegliere un prodotto in maniera consapevole è molto importante. Quindi scegliamo le nostre formulazioni in base alle materie prime e alla qualità al loro interno», conclude Ingino.