Cosmetici naturali

Come leggere le etichette dei cosmetici e l’INCI

Valentina Spatola spiega a Diario Salute TV come leggere le etichette dei cosmetici per una migliore consapevolezza dei prodotti che acquistiamo

Tutti noi acquistiamo quotidianamente dei cosmetici e molti di noi hanno già idea di come si legge un’etichetta. Vediamo però nel dettaglio tutto ciò che viene riportato nelle etichette dei nostri cosmetici, per fare un acquisto più consapevole – spiega Valentina Spatola insegnante di cosmesi naturale a Torino.

Dalle leggi europee alla conservabilità del prodotto
«Nel nostro prodotto troveremo le indicazioni di cosa si tratta, l’azienda che lo produce e le indicazioni più importanti, che si ritrovano di solito nella parte bassa dell’etichetta o addirittura nella confezione interna del prodotto. Ma cosa troviamo esattamente nella nostra etichetta? Prima di tutto troviamo una E (e) questa letterina serve per capire se il nostro prodotto è conforme alle leggi Europee vigenti. Troveremo anche il PAO (Period after Opening) che sarebbe l’indicazione del tempo di durata del cosmetico dal giorno dell’apertura, ovvero la data di scadenza e di conseguenza la conservabilità del nostro prodotto», continua Spatola. «In parte il PAO ci consente di capire se il nostro cosmetico possiede un’alta percentuale di ingredienti naturali o ha un sistema di conservazione molto efficace o meno».

Cos’è l’INCI?
«L’INCI sarebbe l’elenco degli ingredienti secondo la nomenclatura vigente. Nell’INCI troviamo gli ingredienti nell’ordine di peso. Ovvero la materia prima più pesante sarà la prima a essere indicata in etichetta. Mentre via via scendendo troveremo le altre materie prime. Quelle che si trovano al fondo sono generalmente quelle presenti in minima quantità e in genere conservanti o profumazioni»

Come riconoscere gli ingredienti naturali
«È molto importante, quando leggiamo l’etichetta, notare se ci sono elementi di origine naturale o sintetica e, se sono di origine naturale, se vengono trattati o meno. Gli oli, per esempio, se sono inseriti nella loro forma completamente naturale possiedono una nomenclatura latina. Se sono, invece, inseriti con quella inglese è perché è molto probabile che siano stati rielaborati».

Un elenco completo
«Nell’etichetta, quindi, abbiamo principalmente le indicazioni di tutti gli ingredienti utilizzati come l’acqua, gli oli, gli emulsionanti, i conservanti, i coloranti e le profumazioni. Quindi tutto ciò che sta componendo la nostra crema. L’obbligo di legge è quindi inserire tutti gli ingredienti», conclude Valentina Spatola.