20 ottobre 2018
Aggiornato 22:49

Il ministro Giulia Grillo: mio figlio farà tutti i vaccini

Non andrà in congedo maternità e porterà il figlioletto al lavoro con sé, anche in Consiglio dei ministri
Il ministro Giulia Grillo
Il ministro Giulia Grillo (ANSA)

Se vi siete mai domandati quale sia la posizione della neomamma Giulia Grillo, altresì ministro della Salute, riguardo ai vaccini e suo figlio, ecco quanto dichiara a meno di un mese dal parto del suo primogenito in una lunga intervista a Gente, in edicola da domani: «Ho rimandato la maternità per motivi di lavoro. Pensavo di avere sempre tempo. E ora, a 43 anni, mi sento una miracolata. Questo bimbo è stato a lungo cercato ed è arrivato per vie naturali, altrimenti sarei ricorsa a un sostegno medico».

Sul nome del nascituro dice che «non si chiamerà Geremia come qualcuno ha scritto per errore, ma Andrea, che è il nome di mio suocero. Sarà vaccinato e anche io ho fatto la profilassi in gravidanza, che raccomando a tutte le donne in attesa». E sulla gestione futura del bebè, Grillo spiega: «Non andrò in congedo di maternità, Andrea sarà sempre con me. Se avrà un carattere tranquillo, anche in Consiglio dei ministri, con una fascia».