22 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
I benefici del cioccolato

Buone notizie: mangiare cioccolato riduce il rischio di insufficienza cardiaca

Un nuovo studio, presentato all’European Society of Cardiology, ha confermato i benefici del cioccolato nei confronti dell’apparato cardiovascolare. Ecco quanto bisogna mangiarne

Il cioccolato riduce l'insufficienza cardiaca
Il cioccolato riduce l'insufficienza cardiaca Shutterstock

Il cioccolato è forse uno degli alimenti più amati al mondo, non esiste tradizione o cultura che non ne apprezzi i suoi soavi aromi e il suo inconfondibile gusto. Forse è anche per questo che veniva considerato il prezioso cibo donato dagli déi. E chi altro avrebbe potuto fare un dono così tanto speciale all’essere umano? Ma leggende, religioni e credenze a parte, oggi la scienza sta rivalutando questo alimento promuovendolo a una sorta di super-food. E i benefici non mancano, specie per il cuore. Ecco i risultati appena presentati alla conferenza presso l’European Society of Cardiology.

Meno insufficienza cardiaca
Secondo un gruppo di scienziati americani, la cioccolata potrebbe prevenire una pericolosa condizione nota con il nome di insufficienza cardiaca. Una patologia che colpisce 23 milioni di persone in tutto il mondo e che potrebbe provocare la morte di un terzo delle persone affette da tale malattia. Ecco perché è indispensabile trovare piccole e semplici soluzioni quotidiane per contrastarne la comparsa.

Quanta cioccolata bisogna consumare
La buona notizia è che la cioccolata ci aiuta a scongiurare la comparsa dell’insufficienza cardiaca. La cattiva notizia è che non potremmo proprio abbuffarci. Ne basterebbero, infatti, appena tre barrette al mese. In questo modo il rischio verrebbe ridotto mediamente del 13%.

Cibo sano
Le virtù benefiche sarebbero rese possibili grazie alla presenza di composti naturali che si trovano nel cioccolato: gli ormai famosissimi flavonoidi. Questi sembrano apportare effetti positivi sulla salute dei vasi sanguigni, contribuendo – al tempo stesso – a ridurre l’infiammazione. Tuttavia, gli scienziati ci tengono a precisare che i benefici possono essere visibili solo se il consumo è moderato. Una tavoletta di cioccolato infatti, contiene anche zuccheri non particolarmente utili al nostro organismo. Mangiarne troppa, infatti, aumenterebbe il rischio (del 17%) anziché ridurlo. «Il cioccolato può avere alti livelli di grassi saturi. Pertanto, si raccomanda un consumo moderato in questo momento», spiegano i ricercatori.

Ossido nitrico e circolazione
«Credo che il cioccolato sia un'importante fonte alimentare di flavonoidi che sono associati alla riduzione dell'infiammazione e all'aumento del colesterolo buono. Soprattutto, i flavonoidi possono aumentare l'ossido nitrico», spiega il dottor Chayakrit Krittanawong, dell’Icahn School of Medicine (New York). Ricordiamo che l’ossido nitrico è una sostanza che ha la peculiarità di dilatare i vasi sanguigni e migliorare la circolazione.

Scegli sempre il fondente
Come sempre, la scelta d’elezione verte per il cioccolato fondente perché contiene più flavonoidi e meno zucchero. «Per formulare raccomandazioni precise, avremo bisogno di studi clinici randomizzati e confrontare il gruppo del cioccolato fondente con quello che consuma altri tipi di cioccolato. Questa analisi su larga scala suggerisce che il consumo di una quantità moderata di cioccolato potrebbe proteggerti dall'insufficienza cardiaca, ma troppo potrebbe essere dannoso. Se hai un debole per i dolci, rendilo un piccolo bocconcino occasionale e scegli il cioccolato fondente con il più alto contenuto di cacao», conclude Victoria Taylor, dietista senior presso la British Heart Foundation.

Leggi anche: Il cioccolato riduce lo stress, l'infiammazione e migliora la memoria
Due nuovi studi rivelano che mangiare cioccolato fondente riduce i livelli di stress, di infiammazione e in più migliora l'umore, la memoria e l'immunità

Via libera a caffè e cioccolato fondente. Un po' al giorno aiutano a proteggere il cuore
Buone news per gli amanti dei cibi golosi: nuove ricerche sostengono che cioccolato e caffè portino notevoli benefici alla nostra salute. uno dei più importanti è la riduzione del rischio cardiovascolare

Cioccolato fondente e olio di oliva, la coppia salvacuore
Il connubio cioccolato fondente e olio extravergine di oliva migliora la salute del cuore, promuovendo le rigenerazioni delle cellule endoteliali che rivestono i vasi sanguigni