16 novembre 2018
Aggiornato 10:00

Le malattie cardiovascolari sono la prima causa di morte tra le donne

Al via la VI edizione dello Street Healt Tour: check up medici gratuiti per prevenire e controllare le malattie cardiovascolari
Infarto in una donna
Infarto in una donna (Kittisak Jirasittichai | shutterstock.com)

ROMA – Donne in pericolo a causa del loro cuore. Le malattie cardiovascolari sono infatti diventate la prima causa di morte delle donne nei Paesi occidentali: in Italia, il 40% del totale delle morti femminili avviene per questa ragione. A sostenerlo è la Fondazione Ania che ha appena presentato una serie di dati elaborati sulla base di rapporti Ania, Iss, Oms e Istat. Per la Fondazione Ania, che ha lanciato la sesta edizione dello Street Healt Tour, check up medici gratuiti in giro per l’Italia, il dato che fa riflettere è che la mortalità per infarto delle donne è più alta (10-15%) rispetto a quella maschile (3-7%).

Le donne soffrono anche nelle ossa
L’osteoporosi colpisce circa 4,5 milioni di persone (di cui 1 milione uomini), il 7,5% della popolazione totale e l’11% della popolazione femminile. Età e stile di vita sono le principali cause di questa patologia: nella donna il motivo principale è legata al deficit estrogenico dopo la menopausa, ricorda la Fondazione Ania, sottolineando che in 10 anni il numero assoluto di fratture di femore da osteoporosi in Italia è cresciuto rispettivamente del 27% e del 36% nel sesso femminile e in quello maschile.