22 gennaio 2022
Aggiornato 04:00
Alimentazione

Mangiare frutta fa diventare più intelligenti

Se la frutta fa bene alla salute, pare lo faccia anche al cervello rendendo più intelligenti. Lo studio

NEW YORK – Nutrizionisti, dietologi ed esperti in genere sanno che la frutta fa bene alla salute. È infatti ricca di sostanze nutrienti, antiossidanti e fibre. Ma la frutta pare che faccia bene anche al cervello, rendendo più intelligenti coloro che la mangiano.

Più ne mangi…
I ricercatori della New York University hanno condotto uno studio i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Ecology & Evolution. Qui si mostra come mangiare frutta favorisca la crescita e lo sviluppo del cervello. Non a caso, spiegano i ricercatori, i primati e gli esseri umani che nel passato prediligevano il consumo di frutta presentavano un cervello più grande rispetto agli altri.

Le prove
Per ottenere le prove che la frutta promuove lo sviluppo del cervello, gli scienziati hanno analizzato e misurato le dimensioni del cervello di 140 differenti specie di primati. Questi dati sono poi stati comparati con le abitudini alimentari. I risultati hanno rivelato che i mangiatori di frutta avevano circa il 25% di tessuto cerebrale in più rispetto a chi preferiva per esempio cibarsi di verdura.

Cosa accade?
Cosa accada realmente i ricercatori non lo sanno, poiché lo studio non è riuscito a dimostrare una relazione di causa/effetto. Tuttavia, quello che è apparso chiaro è che il cervello era maggiormente sviluppato nelle persone che consumano abitualmente frutta. Alcune ipotesi ritengono che l’aumento della massa cerebrale potrebbe dipendere da principali due fattori: l’impegno a livello cognitivo necessario affinché il primate ricerchi e trovi la frutta sugli alberi e poi individuare le migliori strategie per consumarla. Il secondo fattore sarebbe l’ottenimento di una maggiore energia fisica che si ottiene con il mangiare frutta piuttosto che verdura.