6 aprile 2020
Aggiornato 02:30
Diete e rischi per la salute

Attento a eliminare il glutine dalla dieta: fai il pieno di arsenico e mercurio

Una dieta priva di glutine può aumentare l’esposizione ad arsenico e mercurio, due metalli pesanti che causano gravi e seri danni alla salute e all’organismo. Lo studio

Togliere il glutine dalla dieta senza motivo può essere deleterio
Togliere il glutine dalla dieta senza motivo può essere deleterio Shutterstock

CHICAGO – Ricercatori dell’University of Illinois a Chicago (Usa) hanno scoperto che una dieta priva di glutine potrebbe aumentare il rischio di esposizione ad arsenico e mercurio, due metalli pesanti causa di gravi danni alla salute e all’organismo.

Una moda pericolosa
Gli esperti, i medici e i nutrizionisti da qualche tempo a ‘sta parte sono tutti concordi nel mettere in guarda dalle diete fai-da-te che escludono il glutine senza che ve ne sia reale motivo. Diagnosi di celiachia a parte, spesso le persone decidono di eliminare questa importante proteina dalla propria dieta, non sapendo che così danneggiano se stessi, il proprio organismo e – in ultima analisi – anche il proprio portafogli.

Cosa si rischia
L’esposizione ad alti livelli di arsenico e mercurio può portare a malattie cardiovascolari, cancro e gravi effetti neurologici e mentali. Eppure, nonostante ciò, sono molte le persone che si sono date alla dieta gluten-free. Queste, secondo quanto emerso dallo studio, sono anche quelle con più alti livelli di questi metalli pesanti nelle urine. Segno che li stanno assorbendo attraverso la dieta.

Il pericolo riso
Come già detto in un altro articolo, utilizzare il riso nelle sue varie forme (farina, chicchi eccetera) mette a rischio esposizione arsenico, mercurio e altri metalli tossici derivanti dall’acqua e dal sottosuolo inquinato dai pesticidi e i concimi – che ormai sono dappertutto e anche nei terreni bio.

Lo studio
Il team di ricercatori ha esaminato un gruppo di 7.471 partecipanti, di cui 73 seguivano una dieta priva di glutine. I dati raccolti provenivano dal National Health and Nutrition Examination Survey, condotto dal 2009 al 2014. I partecipanti avevano un’età compresa tra i 6 e gli 80 anni.

I risultati
I ricercatori hanno scoperto che chi seguiva la dieta gluten-free aveva maggiori livelli di metalli tossici nelle urine rispetto a chi non la seguiva. Nello specifico hanno trovato due volte i livelli di arsenico nelle urine e circa il 70% in più per i livelli di mercurio nel sangue. «Questi risultati indicano che ci potrebbero essere conseguenze non desiderate da una dieta priva di glutine – spiega la prof.ssa Maria Argos – Ma fino a quando eseguiamo gli studi per determinare se ci sono corrispondenti conseguenze per la salute che potrebbero essere collegate a più alti livelli di esposizione ad arsenico e mercurio da diete senza glutine, sono necessarie ulteriori ricerche prima di poter stabilire se questa dieta rappresenta un significativo rischio per la salute». I ricercatori fanno tuttavia notare che negli Usa non vi è una regolamentazione sulla presenza di arsenico nella farina di riso a differenza di quanto avviene in Europa. Lo studio è stato pubblicato su Epidemiology.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal