24 luglio 2019
Aggiornato 07:00
Salute

La luce verde allevia l’emicrania e il mal di testa

Ricercatori trovano che l’esposizione a una banda stretta di luce verde riduce in modo significativo la sensibilità alla luce e può ridurre la gravità dei sintomi di emicrania e mal di testa

BOSTON – Nelle persone sofferenti di emicrania e mal di testa la sensibilità alla luce, o fotofobia, è un sintomo frequente. Ma un nuovo studio condotto da ricercatori del Beth Israel Deaconess Medical Center (BIDMC) e pubblicato sulla rivista Brain, ha trovato che l’esposizione a una banda stretta di luce verde riduce in modo significativo la sensibilità alla luce e può ridurre la gravità dei sintomi di emicrania e mal di testa.

Una condizione invalidante
Chi soffre di ricorrenti mal di testa sa quanto questa condizione possa essere pesante da sopportare, specie se accompagnata da tutta una serie di altri sintomi. «Anche se la fotofobia di solito non è invalidante come il dolore del mal di testa in sé, l’incapacità di sopportare la luce può essere invalidante – spiega Rami Burstein, principale autore dello studio – Più dell’80% degli attacchi di emicrania sono associati con e aggravati dalla sensibilità alla luce, portando molti malati di emicrania a cercare il conforto dell’oscurità e a isolarsi dal lavoro, dalla famiglia e dalle attività di tutti i giorni».

La luce che allevia
Per questo studio, i ricercatori hanno chiesto ai pazienti con attacchi acuti di emicrania di segnalare qualsiasi modifica al loro mal di testa che si verificasse quando esposti a diverse intensità di luce blu, verde, ambra e rossa. I risultati dei test hanno mostrato che con luce intensa, come per esempio in un ufficio ben illuminato, quasi l’80% dei pazienti ha riportato un’intensificazione del mal di testa con l’esposizione di tutti i colori, ma non con il verde. Ulteriori test hanno inaspettatamente mostrato che la luce verde riduceva il dolore di circa il 20%.

          - Approfondisci: Emicrania e cefalea, 8 domande 8 risposte.
          - Vedi anche: Emicrania, tutti i rimedi naturali per combatterla.

Più segnali nella retina e nel cervello
Per meglio comprendere il perché la luce verde aveva questo effetto benefico sull’emicrania, il prof. Burstein e colleghi hanno condotto altri esperimenti in cui si è misurata l’ampiezza dei segnali elettrici generati dalla retina nell’occhio e dalla corteccia cerebrale dei pazienti, a seguito dell’esposizione ai diversi colori di luce. Si è così scoperto che le luci blu e rossa hanno generato più ampi segnali sia nella retina che nella corteccia, mentre la luce verde ha generato i segnali più piccoli. Dietro a questo fenomeno si ritiene vi siano i neuroni presenti nel talamo, che sarebbero più sensibili alla luce blu e meno a quella verde. «Questi risultati – ha commentato Burstein – offrono una reale speranza per i pazienti con emicrania e un percorso promettente per ricercatori e medici».

In arrivo lampadine e occhiali
Per aiutare chi soffre di emicrania e mal di testa, ora il prof. Burstein sta lavorando per sviluppare una lampadina che emette luce verde ’’pura’’, ossia a banda di lunghezza d’onda stretta e a bassa intensità, e anche occhiali da sole a prezzi accessibili che blocchino tutto, ma non questo stretto fascio di luce verde pura.