12 maggio 2021
Aggiornato 23:30
Centrosinistra

Enrico Letta contro Matteo Salvini: «Non dategli retta, con lui ci giochiamo l'estate»

Il Segretario del PD: «Se la politica fa passare il messaggio, che è quello che è passato, che da maggio c'è il liberi tutti è irresponsabile. Dopo Pnrr serve patto per ricostruzione e lavoro»

Il Segretario del PD, Enrico Letta
Il Segretario del PD, Enrico Letta ANSA

«Agli italiani dico: siamo/siate responsabili, se seguite Salvini ci giochiamo l'estate. Non date retta a Salvini». Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta intervistato in diretta sul sito della Stampa dal direttore Massimo Giannini. La ripartenza «è gestibile a patto che non si facciano passare messaggi sbagliati sul coprifuoco», ha continuato Letta, con Salvini che sui social, «se andate a cercare con il cursore, non ha parlato del Pnrr ma del coprifuoco alle 23 invece che alle 22». Per Letta questo «è un errore profondo perché l'obiettivo è uscire dalla pandemia. Se sbagliamo adesso, se gestiamo irresponsabilmente i week end ci giochiamo l'estate. Se la politica fa passare il messaggio, che è quello che è passato, che da maggio c'è il liberi tutti è irresponsabile», ha concluso Letta.

«Per Quirinale c'è tempo, sarei felice se fosse donna»

«Per l'elezione del Presidente della Repubblica c'è tempo, ma posso dire che quella elezione non l'abbiamo mai sbagliata. Affronteremo il tema al momento opportuno. Sarei felice, ma con me si sfonda una porta aperta, se fosse una donna». L'elezione del prossimo presidente della Repubblica, ha rilevato Letta, «sarà un passaggio cruciale. Vedremo come sarà la situazione di emergenza, vedremo quale maggioranza ci sarà, perchè la vedo non stabilissima. Faremo la scelta migliore, il Pd non metterà i propri interessi davanti a quelli del Paese».

«Comunali? Vorrei con M5S apparentamento al secondo turno»

Un obiettivo importante, che sancirebbe come l'alleanza tra Pd e M5S stia portando «buoni risultati», sarebbe quello di riuscire ad andare con i grillini «apparentati in tutti i Comuni al secondo turno». Comunque «non mi straccio le vesti se immediatamente non risolviamo tutti i problemi», ha aggiunto. Per quanto riguarda direttamente il Pd Letta ha ribadito che le primarie «sono l'identità del nostro partito» e «a Roma, Torino e Bologna si sta concretamente costruendo il meccanismo delle primarie».

«Fare piano straordinario per vacanze 2021»

«Se seguiamo le linee di contrasto alla pandemia passeremo una estate alla grande. A questo proposito faccio una proposta: tra 10 giorni si presenti un piano straordinario per le vacanze italiane nel 2021. Un intervento che prenda esempio e lezione delle difficoltà del bonus vacanze dell'anno scorso, che semplifichi tutto. Sarebbe un passo in avanti enorme». Sempre in tema di vacanze Letta ha avvertito che «c'è una bomba che sta per esplodere: sono i voucher vacanza dello scorso anno, oggi in scadenza. Le agenzie non hanno le risorse per pagare i rimborsi ed è allora necessario prevedere un rinnovo di questi voucher e un fondo di garanzia».

«Dopo Pnrr serve patto per ricostruzione e lavoro»

«Dopo aver approvato il Pnrr nei tempi e averlo mandato a Bruxelles adesso io mi sento di dire: il governo faccia un patto per la ricostruzione e il lavoro. Lo faccia con le forze sociali, i sindacati, con gli enti territoriali». Si rischia una ripresa senza lavoro. Dobbiamo combattere contro questa terrificante prospettiva». Letta ha chiesto «una straordinaria decontribuzione, totale per i nuovi assunti e una detassazione per le nuove iniziative imprenditoriali. Serve un periodo straordinario di ricostruzione del paese, come nel 1946, quando si ripartì».

«Con Renzi ho atteggiamento aperto e pragmatico»

L'atteggiamento nei confronti di Matteo Renzi? «Aperto e pragmatico». Questo atteggiamento, spiega Letta, è dimostrato dal fatto che a Bologna per le primarie per il sindaco è candidata Isabella Conti, primo cittadino di S. Lazzaro di Savena che «viene dall'esperienza renziana».