12 novembre 2019
Aggiornato 21:30

Berlusconi: «Il Tav è il simbolo della paralisi del governo»

Il leader di Forza Italia: «I grillini rifiutano la modernità, la tecnologia, il mercato: il problema è che, nonostante le apparenze, stanno dettando la linea del Governo»

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi ANSA

ROMA - «I Cinquestelle non si rendono conto che l'Italia soffre di un gravissimo deficit di infrastrutture, che scoraggia gli investimenti e rende più difficile per le aziende competere». Lo ha sottolineato Silvio Berlusconi in un messaggio su Facebook.

L'attacco ai 5 Stelle

«La Tav - scrive - è il simbolo della paralisi di questo governo. I cantieri bloccati o mai partiti sono moltissimi, da Nord a Sud. Investire in infrastrutture significa invece creare posti di lavoro nell'immediato e ancora più in prospettiva. I grillini rifiutano la modernità, la tecnologia, il mercato: il problema è che, nonostante le apparenze, stanno dettando la linea del Governo sulle questioni decisive come questa».

Bergamini: «Governo incapace di gestire risorse»

Il governo si sta dimostrando «incapace» di gestire le risorse per la tav e in generale per le grandi infrastrutture. Lo afferma Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia e vicepresidente della commissione Trasporti, poste e telecomunicazioni alla Camera.

«A rischio il futuro di tutti»

Afferma la Bergamini: «Nel decennio, per le grandi infrastrutture, sono stati stanziati 150 miliardi di euro, di cui 118 subito disponibili. Eppure, la lista delle priorità delle medie e grandi opere, su cui il Paese scommette per il rilancio, rimane bloccata per le divergenze nel governo. Rimandare ancora lo sblocco dei cantieri significa mettere a rischio il futuro di tutti noi».