24 giugno 2019
Aggiornato 17:30
Arresto Battisti

Terrorismo, Matteo Salvini a Macron: «Devi fare come Bolsonaro»

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha richiesto la collaborazione della Francia per riportare in Italia i terroristi già condannati all'ergastolo che vivono da anni nel paese transalpino. Bonafede: «Doverosa la presenza dello Stato all'arrivo di Battisti»

Cesare Battisti al suo arrivo in Italia
Cesare Battisti al suo arrivo in Italia ( ANSA )

ROMA - «Apprezzo le parole del presidente brasiliano Jair Bolsonaro che ringrazio ancora una volta per la collaborazione mostrata sul caso Battisti. L'Italia si aspetta ua identica dichiarazione anche da parte di Macron». Lo ha scritto su Twitter il ministro dell'Interno Matteo Salvini sulla richiesta di collaborazione alla Francia per riportare in Italia i terroristi già condannati all'ergastolo che vivono da anni nel paese transalpino. Bolsonaro ha detto che il «Brasile non sarà mai più un rifugio di criminali e di banditi sotto copertura di rifugiati politici».

Conte: Ho ringraziato Bolsonaro per collaborazione

«Un piacere incontrare qui a Davos Jair Bolsonaro, che ho ringraziato ancora per la collaborazione sul caso Battisti. Diversi i temi trattati e molte le convergenze tra i nostri due paesi, in particolare sul fronte economico e giudiziario». Lo ha scritto su Twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Bonafede: Doverosa la presenza dello Stato all'arrivo di Battisti

«Reputo doverosa la presenza dello Stato italiano» all'arrivo di Cesare Battisti a Ciampino. Lo ha ribadito il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, nel corso delle repliche al Senato dopo il dibattito sulla Relazione sull'amministrazione della giustizia. «In quel momento lo Stato italiano ha detto al mondo che nessuno può sottrarsi alla giustizia italiana», ha aggiunto ancora il guardasigilli sottolineando di augurarsi che alla cattura del terrorista estradato dalla Bolivia, «seguiranno altri arresti e la consegna alla giustizia italiana di altri terroristi».