21 luglio 2019
Aggiornato 20:00

Di Battista e la vittoria su Salvini: «Lo abbiamo costretto a votare il reddito di cittadinanza»

Lo ha detto Alessandro Di Battista durante la convention del M5s per la presentazione del reddito di cittadinanza: «Noi subalterni alla Lega? Era scettico su questa misura»

Alessandro Di Battista
Alessandro Di Battista ANSA

ROMA - «Ci dicono di essere subalterni alla Lega... Io Salvini l'ho incontrato una sola volta, era molto scettico sul reddito di cittadinanza e aver costretto politicamente la Lega a votarlo è un'altra vittoria e motivo di orgoglio del M5S». Lo ha detto Alessandro Di Battista durante la convention del M5s per la presentazione del reddito di cittadinanza.

«PD raccoglie firme per il referendum? Buon funerale»

«Il Pd sta raccogliendo firme per fare un referendum» contro il reddito di cittadinanza...«è allucinante. Buon funerale. Raccolgono firme per abolire un diritto umano. Sono sempre ostinatamente dalla parte contraria della storia, chi è causa del suo mal pianga se stesso», ha aggiunto.

Standing ovation M5s per Gianroberto Casaleggio

«E' grazie a lui che abbiamo il reddito di cittadinanza». Luigi Di Maio presenta così un video che ricorda il fondatore del Movimento 5 stelle, Gianroberto Casaleggio. La platea della convention pentastellata, convocata per presentare la nuova misura frutto della storica battaglia del Movimento, gli ha tributato una standing ovation. In piedi anche il premier Giuseppe Conte, tra i presenti il figlio Davide, Alessandro Di Battista, Alfonso Bonafede, Virginia Raggi, Barbara Lezzi, Danilo Toninelli.

«Il Movimento vuole andare al governo, non possiamo stare all'opposizione per troppo tempo», dice Casaleggio in uno dei contributi video, e ancora «siamo qui per conto della democrazia e dell'onestà». E infine: «speriamo nessuno si opponga in Parlamento perchè si opporrebbero agli italiani e non al M5S. Grazie a Gianroberto Casaleggio ovunque tu sia, se ce la stiamo facendo è grazie a te», ha concluso Di Maio.