17 settembre 2019
Aggiornato 12:30

Salvini: «Viva i social, anche Mattarella li cita»

Il leader della Lega e vicepremier: «Se aspettassimo le informazioni dai giornaloni, campa cavallo. Sono contento che il Presidente della Repubblica abbia cominciato il discorso parlando di sicurezza»

ROMA - «Perfino il presidente Mattarella ha cominciato il suo discorso di oggi parlando dei social. Per fortuna che ci siete, se aspettassimo le informazioni dai giornaloni, dai telegiornaloni, campa cavallo». Lo ha detto, parlando ai suoi fan su Facebook, il vicepremier Matteo Salvini, segretario della Lega. Salvini ha rivendicato, nel suo discorso in diretta, il fatto che «dopo sette mesi il governo italiano è quello che ha più alto consenso in Europa» ed ha polemizzato con il Pd o «che dice che gli italiani ragionano con la pancia: la sinistra vi ha preso per un branco di idioti», ha detto.

Anche Mattarella parla di sicurezza

«Questo non è un contromessaggio al presidente Mattarella, è un ringraziamento a voi»: lo ha detto a chi lo ha seguito in diretta Facebook il viceprenmier Matteo Salvini, segretario della Lega. «Sono contento - ha sottolineato - che anche Mattarella abbia cominciato il discorso parlando di sicurezza, ci prendevano in giro, dicevano che interessava solo alla Lega, abbiamo dimostrato che volere è potere». L'anno, ha rivendicato Salvini, «si chiuderà con centomila sbarchi in meno, migliaia di problemi in meno, tantissime vite salvate. Sicuramente c'è qualcuno che si arrabbia perchè abbiamo tagliato un business, un magna magna di gente che si fingeva solidale. E' finita la pacchia, l'Italia ha ritrovato i suoi confini».

Più sicurezza, più lavoro

«Più sicurezza, più lavoro, più attenzione agli ultimi, diritto alla salute, allo studio e ad uno sport sano e civile, un'Europa diversa più attenta ai cittadini e non più schiava della finanza e delle multinazionali. Condivido le riflessioni del Presidente e le faccio mie, col lavoro che ho già fatto e quello che farò nei prossimi mesi».