16 dicembre 2018
Aggiornato 05:00

Scintille tra Giordano e Romano (PD): "Di Maio molto più trasparente di Renzi e Boschi. Su Consip ti faccio un corso a parte"

Ospite a L'Aria che tira il giornalista zittisce il deputato del Partito democratico

ROMA - Andrea Romano (Pd) a Fanpage ha spiegato: «Noi chiediamo che Di Maio riferisca in Parlamento, deve riferire in Parlamento. Non tanto per ciò che ha fatto suo padre, perché sono quelli del Movimento 5 Stelle che attaccano i padri. Ma ci venga a raccontare cosa sa dell’azienda di cui è socio. È vero che ci sono lavoratori che hanno lavorato in nero? È vero che ci sono terreni con costruzioni abusive? Non è il papà che ci interessa, ma lui». Il deputato dem sottolinea come ancora non ci sia stata alcuna risposta a questa richiesta. E parla di «imbarazzo» quando Di Maio deve rispondere delle critiche che gli vengono mosse, come dimostrato dallo scontro con il direttore di Repubblica, Mario Calabresi: «Quando Calabresi ha osato criticarlo, la risposta del M5s è stata accusarlo di aver sfruttato la memoria del padre defunto, che noi non definiamo defunto ma assassinato. Usano la denigrazione personale».