13 novembre 2019
Aggiornato 20:00

Di Maio a Bolzano fra rinnovabili e autonomie locali

Il candidato premier M5s: «Il nostro governo sarà al fianco di Province e Regioni che chiederanno più autonomie. Il nostro sarà un governo dell'innovazione»

BOLZANO - «Il nostro governo sarà al fianco di Province e Regioni che chiederanno più autonomie. Il nostro sarà un governo dell'innovazione». Lo ha detto Luigi Di Maio, candidato premier per il M5S, conversando con i giornalisti nel corso della sua visita ai mercatini di Bolzano. «Noi puntiamo a governare da soli con il 40%. Se così non sarà non lasceremo il Movimento in un angolo», ha concluso. «L'Italia deve diventare un Paese totalmente a energie rinnovabili» secondo Di Maio. «Noi abbiamo un piano che arriva al 2050. Il nostro obiettivo è un piano di transizione che porti via dal carbone e dal petrolio. Via dal carbone nel 2021 e via dal petrolio dal 2040», ha aggiunto Di Maio, riconoscendo che quella di Bolzano «è una provincia modello sotto il punto di vista delle produzione energetica».

Mio governo a fianco di autonomie
Il candidato premier grillino ha proseguito: «Il nostro Governo sarà a disposizione di qualsiasi regione e di qualsiasi provincia che volesse potenziare il suo impianto istituzionale di autonomia sul territorio perché noi crediamo che le risorse debbano restare sul territorio e i cittadini debbono poter gestire le risorse sul proprio territorio. Questo vale per le Regioni che stanno avanzando le loro proposte - ha specificato con riferimento al Veneto, alla Lombardia e all'Emilia Romagna - e vale per province come queste che invece hanno un'autonomia che è modello e che noi vogliamo tutelare il più possibile».