22 gennaio 2021
Aggiornato 07:30
La Lega contro FI

Salvini e l'ultimatum a Berlusconi: «Deve scegliere tra la Lega e Angela Merkel»

Il segretario del Carroccio è intervenuto a margine dell'incontro tra Silvio Berlusconi e la cancelliera tedesca. La Lega prende le distanze dall'ex Cav e difende i dazi proibitivi sui prodotti europei del presidente Usa Donald Trump

https://adv.diariodelweb.it/video/askanews/2017/04/20170331_video_15240080.mp4

MILANO - Per il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini, «la Merkel in questo momento per l'Italia rappresenta disoccupazione e immigrazione fuori controllo, quindi qualcuno dovrà scegliere con i tempi che riterrà opportuno se il futuro passa dalla Lega, dai popoli, dagli italiani, opporre dalla Merkel, dalla Bce, da Strasburgo». Un riferimento all'incontro a margine del congresso del Ppe a Malta tra il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi e la cancelliera tedesca Angela Merkel, nel quale l'ex premier italiano si è accreditato come un «argine all'antieuropeismo» in Italia.

La Lega prende le distanze da Berlusconi
«La Lega sarà sempre alternativa a Renzi e a Grillo. Saremo sempre alternativi alla sinistra, non faremo mai accordi con la sinistra, a nessun livello, spero che nessuno che si dice di centrodestra pensi di strizzare l'occhio a Renzi, D'Alema o Bersani", ha aggiunto Salvini. Quanto all'ipotesi che gli Usa di Donald Trump mettano dazi su prodotti europei come risposta al mancato acquisto di carne americana da parte dell'Ue Salvini ha ribadito le critiche all'Europa.

Salvini difende i dazi di Trump
«Trump fa bene a difendere le imprese e gli operai americani, altrettanto dovrebbe fare l'Italia contro il falso Made in Italy che ci costa 60 miliardi l'anno perché il sistema Italia e l'Europa ci impediscono di farlo. Invece di prendersela con Trump o con Putin che l'Italia e l'Europa difendano i nostri prodotti dai dazi di Trump. Se ci fosse una vera tutela del Made in Italy non è certo qualche Vespa in più o qualche bottiglia d'acqua che fa la differenza» ha concluso Salvini.