21 luglio 2019
Aggiornato 20:00

PD: «Pronti a governo per le urgenze e al voto il prima possibile»

Lo ha detto Luigi Zanda al termine dell'incontro della delegazione Pd con il capo dello Stato Sergio Mattarella: «Largo rifiuto a governo istituzionale proposto»

ROMA - Non ci sono le condizioni per un governo istituzionale e il Pd ha dato a Sergio Mattarella la disponibilità a sostenere un governo che affronti «le emergenze», a cominciare dalla riforma elettorale, per poi tornare «al voto nei tempi più rapidi possibili».
Lo ha detto Luigi Zanda al termine dell'incontro della delegazione Pd con il capo dello Stato Sergio Mattarella.

Largo rifiuto a governo istituzionale proposto
«Abbiamo registrato, anche dalle dichiarazioni delle varie delegazioni al termine delle udienze dal presidente, un larghissimo rifiuto a un governo di responsabilità nazionale - ha spiegato Zanda - abbiamo quindi assicurato al presidente Mattarella tutto il sostegno del Pd alla soluzione alla crisi che egli riterrà più opportuna per portarci a un governo che dovrà affrontare le urgenze del paese, tra le quali la legge elettorale, con l'obiettivo di andare al voto nei tempi quanto più rapidi possibili».