9 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Il sindaco: non venite qui, è pericoloso

Terremoto, Castel Sant'Angelo sul Nera è un paese fantasma

Il sindaco di Castel Sant'Agelo sul Nera parla dopo le scosse che hanno polverizzato il suo paese. E definisce la situazione drammatica

CASTEL SANT'ANGELO SUL NERA - «La situazione a Castel Sant'angelo sul Nera, dopo il nuovo terremoto è drammatica». Non usa mezzi termini il sindaco Mauro Falcucci.

Desolazione
«E' una desolazione, silenzio e continuo sciame sismico, ormai sta diventando un paese fantasma. Sono rimasti solo 5 cittadini che hanno gli animali da accudire, sono allevatori di ovini e bovini, stiamo aspettando supporti logistici, ma sono rimasti solo loro, il vicesindaco, le forze dell'ordine e i Vigili del fuoco. Abbiamo dovuto mandare via tutti perchè non si poteva più stare la».

Pericolo
La strada che porta al paese è gravemente danneggiata e anche per questo il primo cittadino lancia un appello a cittadini e quanti hanno una seconda casa a non recarsi a Castel Sant'Angelo. «In questo farebbe male a chi viene dal punto di vista umano e morale e farebbe veramente male. Secondo perchè c'è una viabilità molto precaria e c'è ancora un forte sciame sismico, con repliche di 3-4 gradi Richter, quindi è pericoloso. Al fine di rendere più agevoli di soccorsi invitiamo caldamente a rimanere a casa». E adesso, ha aggiunto, «dobbiamo ricominciare tutto da capo, ma abbiamo bisogno di un po' di tempo per ricaricarci».