15 novembre 2019
Aggiornato 16:30
Cronaca

La festa della Lazio finisce in guerriglia: 8 agenti feriti

Lancio di bottiglie contro la Polizia, 7 agenti feriti, 3 tifosi denunciati e un arresto. Sui fatti indaga la Procura di Roma

Un'immagine tratta dal profilo Twitter di Francesco Pietrella mostra la situazione in piazza della Liberà, al centro di Roma, dove si sono verificati scontri durante i festeggiamenti per i 119 anni della Lazio
Un'immagine tratta dal profilo Twitter di Francesco Pietrella mostra la situazione in piazza della Liberà, al centro di Roma, dove si sono verificati scontri durante i festeggiamenti per i 119 anni della Lazio ANSA

ROMA - Otto appartenenti alle forze dell’ordine feriti (contusi ma non gravi, con prognosi dai 4 ai 20 giorni), un tifoso arrestato e altri 3 denunciati, tutti appartenenti alle frange ultras della Lazio, nei confronti dei quali verranno emessi provvedimenti di Daspo. È il bilancio degli scontri avvenuti a Roma nella notte in piazza della Libertà dove, in occasione dell’anniversario della fondazione della Società Sportiva Lazio, verso le ore 21:30 di ieri ha avuto luogo il consueto festeggiamento a cui hanno partecipato circa 2500 persone.

Cariche della polizia

La Questura ha spiegato che poco dopo la mezzanotte un gruppo di 300 tifosi della Lazio, dopo essersi travisato, ha iniziato un fitto lancio di bottiglie, bombe carta, pietre ed altri oggetti contro le forze dell’ordine. Al fine di riportare la situazione alla normalità, è stata effettuata una carica di alleggerimento, nel corso della quale sono stati utilizzati lacrimogeni e si è fatto ricorso all’uso dell’idrante.

Immagini visionate

Gli inquirenti stanno visionando le immagini girate dagli agenti della Polizia scientifica per identificare eventuali ulteriori tifosi che hanno partecipato alle violenze.