22 marzo 2019
Aggiornato 05:30
Lavoro

Porto Genova, salvi gli stipendi dei camalli

I lavoratori della Compagnia Unica che rischiavano di non avere lo stipendio di dicembre per i ritardi da parte di alcuni terminalisti, hanno evitato questo rischio grazie all'Autorità di Sistema Portuale

Porto Genova, salvi gli stipendi dei camalli
Porto Genova, salvi gli stipendi dei camalli ANSA

GENOVA - Verso soluzione la crisi dei camalli genovesi. I lavoratori della Compagnia Unica che rischiavano di non avere lo stipendio di dicembre per i ritardi da parte di alcuni terminalisti, hanno evitato questo rischio grazie all'Autorità di Sistema Portuale che, al termine di un incontro con i vertici della Compagnia e i sindacati ha rassicurato che i bonifici saranno fatti in tempo utile per pagare la mensilità.

Benvenuti: Messa una pezza

«Ci abbiamo messo una mezza pezza», dice il Console, Antonio Benvenuti. «Sono arrivate le risorse per pagare gli stipendi, manca ancora la partita delle tasse che dovrebbe essere risolta a breve per non mettere in discussione le contribuzioni dei lavoratori». Restano altre problematiche legate al ruolo dei «camalli» nello scalo. «Non rinunciamo al piano che abbiamo condiviso con Autorità Portuale - dice Benvenuti - che potrà mettere in sicurezza Culmv». Un tema condiviso con i sindacati.

Capitolo conti

Servono azioni per mantenere in equilibrio i conti della Compagnia e l'entità delle tariffe dovute dagli operatori.