11 dicembre 2018
Aggiornato 12:00

Berlusconi ha già fatto le Consultazioni al Colle

Il leader di Forza Italia: «Mattarella pronto ad un Governo di centrodestra. Molti del MoVimento 5 Stello non vogliono andare a casa, ci sosterrebbero»
Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi
Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi (ANSA)

ROMA - «Sono stato dal Capo dello Stato qualche giorno fa, ho chiesto quali fossero le sue previsioni» in caso di crisi del governo, «mi ha detto che consentirebbe al centrodestra di cercare di trovare una maggioranza in Parlamento e io credo sarebbe possibile. E non si riuscisse si andrebbe ad elezioni che sono sempre positive sperando che italiani non siano fuori di testa, ricomincino a ragionare». Lo ha detto il presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, durante la manifestazione degli azzurri a Roma.

IL RUOLO DEI 5 STELLE - Ma Berlusconi è convinto che la prima opzione «sarebbe possibilissima», perché «questi dei Cinque Stelle per metà non sarebbero ricandidati per la norma dei due mandati: se vanno a casa è finita la pacchia, se entrassero in un nuovo gruppo che sostenesse il governo di centrodestra resterebbero in Parlamento quattro anni non dovendo più restituire parte dello stipendio. Conoscendo le condizioni di lavoro ed economiche credo che molti di questi M5s entrerebbero in un nuovo gruppo a sostegno del governo di centrodestra».

GOVERNO DI INCAPACI - Un governo di «dilettanti, di incapaci, di persone anche umanamente lontani da quel grado minimo di cultura che dovrebbe essserci in chi prende decisioni per il Paese. Quando guardo quello che succede alla Camera, mi vengono i brividi alla schiena: gente scollacciata, senza cravatta, con i jeans bucati, con delle facce incredibili. Avevo detto che se avessimo vinto noi potevano venire a lavare i cessi... Oggi sono dubbioso che possano saperlo fare».