23 ottobre 2019
Aggiornato 04:30
L'inchiesta

Fondi Lega, esperti Bankitalia al fianco della Procura di Genova

Consulenti per ricostruire di chi siano i 10 milioni di euro in Lussemburgo

Umberto Bossi e Francesco Belsito
Umberto Bossi e Francesco Belsito ANSA

GENOVA - Bankitalia al fianco della procura di Genova nelle indagini sul presunto trasferimento illecito all'estero di parte dei 49 milioni di euro della truffa Bossi-Belsito. I pm genovesi hanno nominato come consulenti gli ispettori della Uif, Unità di informazione finanziaria, per ricostruire se i soldi trasferiti in un fondo fiduciario lussemburghese dalla banca Sparkasse siano riconducibili al Carroccio o siano dell'istituto di credito.

10 MILIONI DI EURO - Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la Sparkasse aveva trasferito in Lussemburgo in un fondo fiduciario 10 milioni di euro. Subito dopo le elezioni, l'autorità lussemburghese ha bloccato per 10 giorni il trasferimento di 3 milioni di euro dal Granducato all'Italia e informato i colleghi italiani sul sospetto dell'operazione che potrebbe essere riconducibile ai conti della Lega. Dell'operazione viene anche informata la magistratura genovese che già a gennaio aveva aperto una inchiesta per riciclaggio dopo l'esposto dell'ex revisore contabile Stefano Aldovisi.