Italia | Movimento 5 Stelle

Di Maio corteggia En Marche ma si prende un due di picche: «Valori inconciliabili»

Secondo le ricostruzioni dei media, la risposta sarebbe giunta dopo giorni di avances a Bruxelles. Ma qualche ora dopo viene cancellata

Il presidente francese Emmanuel Macron e il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio
Il presidente francese Emmanuel Macron e il leader del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio (ANSA)

BRUXELLES - Si è parlato di "svolta macroniana" di Luigi Di Maio, ma anche di vere e proprie trattative tra i CInque Stelle - ormai istituzionalizzati e ripuliti dalla patina di euroscetticismo che li ha sempre caratterizzati - e En Marche, movimento del presidente francese Emmanuel Macron, apertamente e sentitamente europeista. Le indiscrezioni dei giornali hanno parlato di una vera e propria indicazione giunta dal leader pentastellato al gruppo grillino a Bruxelles, che lo avrebbe incoraggiato a dire addio all'associazione con gli euroscettici europei, per far acquisire al Movimento un'immagine ancora più istituzionale e di governo.

Il due di picche
Peccato che, nelle scorse ore, sia giunto su pubblica piazza il due di picche dell'associazione affiliata al movimento macroniano: "L'Europe en Marche, associazione affiliata a La Republique En Marche, non ha in alcun modo avviato discussioni con il Movimento 5 Stelle per formare una qualsiasi alleanza a livello europeo». Il comunicato è a firma Marianne Escurat e a nome dell'ufficio esecutivo di Europe en Marche, e spiega che «i valori progressisti d'apertura e di umanesimo che sono la colonna vertebrale de l'Europe en Marche non sono compatibili con le posizioni demagogiche e populiste, e apertamente euroscettiche, del Movimento 5 Stelle».

La reazione del Pd
«Sono soddisfatto che En Marche!, come avevo detto, neghi qualsiasi dialogo con il Movimento 5 Stelle» ha commentato il sottosegretario alle Politiche europee Sandro Gozi commenta il comunicato di En Marche che smentisce ufficialmente qualsiasi dialogo con i pentastellati.

Ma poi la nota scompare...
La nota, pubblicata ieri pomeriggio, dopo poche ore è stata però eliminata dall'account Twitter dell'Europe En Marche e dal profilo di Marianne Escurat, che in effetti la aveva firmato a nome dell'ufficio esecutivo della stessa Europe en Marche. Secondo quanto si apprende a Bruxelles, la marcia indietro sarebbe dovuta a un'indicazione di prudenza da parte dello stesso partito di Macron La Republique En Marche. Non tutti i macroniani, infatti, sarebbero fortemente critici nei confronti del Movimento Cinque Stelle, e c'è chi non escluderebbe in toto l'ipotesi di un dialogo. Ma solo a condizione che i grillini si allontanino dall'abbraccio mortale della Lega.