12 dicembre 2019
Aggiornato 04:30

Di Maio dopo partita Camera: «Noi aperti a tutti, chi vuole il bene deIl'ltalia si faccia avanti»

'Prendiamo voti su temi: taglio tasse a imprese e aiuti ai giovani'

Luigi Di Maio
Luigi Di Maio ANSA

ROMA - «Come abbiamo sempre detto questo non era un accordo che riguardava il governo ma abiamo dimostato che siamo aperti a tutti, che siamo compatti e affidabili nelle scelte che prendiamo, fatevi avanti se volete fare cose buone per l'Italia». Lo ha detto il capo politico del M5s Luigi Di Maio al Tg1 rispondendo a proposito del governo da formare. «Credo che finalmente potremo prendere i voti intorno ai temi: il paese aspetta da 30 anni il taglio delle tasse alle imprese, il superamento della legge Fornero, gli aiuti alle famiglie che fanno figli, uno strumento che aiuti a trovare lavoro ai giovani che lo perdono».

Obiettivi
«Spero che dopo anni di governi che non aveva votato nessuno i partiti possano prendere atto del risultato del 4 marzo: il M5s ha ottenuto 11 milioni di voti, oltre il 32 oper cento con un candidato premier, spero si possa tener conto di questo risultato» ha aggiunto. «Finalmente sarà una presidenza di cambiamento ma non per le forze politiche, sarà un cambiamento finalmente per i cittadini italiani: questo palazzo ha rappresentato la casta per decenni adesso avremo un presidente che rinuncia al doppio stipendio, potremo mettere mano ai vitalizi, coinvolgeremo i cittadini nelle scelte che li riguardano, finalmente non ci saranno più ghigliottine a mezzanotte che passano soldi alle banche, cominceremo a tagliare un pò di quel miliardo di euro che costa questo palazzo». ha detto il capo politico del M5S, Luigi Di Maio, al Tg1 parlando della presidenza della Camera.