Italia | Segreteria Renzi

Renzi: «Boschi candidata in più regioni? Ha lavorato su autonomia»

Il leader del PD: «Capolista anche a Taormina, dove ha lavorato per G7. Pluralismo rispettato, minoranza non ha subito veti»

Matteo Renzi con Maria Elena Boschi
Matteo Renzi con Maria Elena Boschi (ANSA)

ROMA - «La Boschi è candidata in diversi collegi e in diversi territori. Sarà capolista anche in zone in cui ha avuto modo di lavorare nell'attività di governo, per esempio a Taormina». Lo ha detto il segretario del Pd Matteo Renzi, presentando le liste elettorali in conferenza stampa al Nazareno.
Per quanto riguarda la candidatura in Trentino, con l'alleanza della Svp, Renzi ha sottolineato che «il sottosegretario Boschi e il segretario Bressa sono coloro che hanno lavorato di più sul tema dell'autonomia».

Pluralismo rispettato, minoranza non ha subito veti
Nei confronti della minoranza Dem «non c'è stato e non c'è nessun veto, abbiamo subito veti nel 2013 non li abbiamo messi nel 2018. Ci occupiamo di voti non di veti».
«Non abbiamo fatto l'analisi del sangue, abbiamo rispettato il pluralismo. Lo conferma la candidatura di Carla Cantone, che non è certo una turbo-renziana», ha aggiunto.
«La battaglia dei collegi vede il Pd in grandissimo spolvero, non sottovalutate il Pd», ha aggiunto.

Basta polemiche, possiamo vincere
«Le polemiche ci sono sempre state, ma ora c'è la possibilità di vincere le elezioni, il clima sta cambiando e sono convinto che possiamo portare a casa il risultato: non è tempo di polemiche, lo ha detto anche Orlando».