24 settembre 2021
Aggiornato 08:00
Manovra

L'annuncio di Renzi: non solo Pubblica amministrazione, ecco cosa farò presto

Il commento del segretario del Pd su Facebook dopo l'accordo sulla PA

ROMA - "I contratti dei dipendenti della Pubblica Amministrazione erano fermi dal 2009. Quasi 10 anni dopo, stanotte è stato firmato il primo contratto per i dipendenti delle amministrazioni centrali. Spero che presto arriveranno le firme per scuola, sanità e enti locali». Lo scrive su Facebook il segretario del Pd Matteo Renzi.

85 euro e dintorni...
"Il contratto - ricorda - prevede un aumento lordo di 85 euro e novità importanti anche sotto l'aspetto normativo, fra queste: introdotte le ferie solidali, che permetteranno ai figli con gravi malattie di poter utilizzare le ferie cedute dai colleghi; nuove tutele per le donne vittime di violenza; ampliamento delle tutele in caso di malattie gravi che richiedono terapie salvavita; congedo matrimoniale per le unioni civili; sanzioni specifiche per assenteismo non giustificato in prossimità del weekend".

Due leggi di Bilancio per le risorse
"Individuare le risorse - spiega Renzi - non è stato semplice: ci sono volute due leggi di Bilancio. Ma sbloccare il contratto dei dipendenti pubblici era una cosa giusta: se è vero che uno dei primi nostri atti è stato agevolare il licenziamento dei furbetti del cartellino, quelli che timbravano e scappavano, è anche vero che va premiata la professionalità di chi lavora davvero. Perché non sono tutti fannulloni. Sbloccare i contratti è una cosa normale, giusta, doverosa. La prossima sfida è lavorare di più e meglio perché la pubblica amministrazione sia semplice e digitale. Grazie a Marianna Madia per l'impegno. Avanti insieme".