19 gennaio 2020
Aggiornato 00:30
Cantiere centrodestra

La promessa elettorale di Salvini: «Se perdo contro Renzi e Di Maio cambio mestiere»

Il segretario della Lega nord: «Faremo una rivoluzione pacifica che rimarrà nei libri di scuola. Al governo per almeno 10 anni»

ROMA - «Mancano novanta giorni alle elezioni e vi chiedo di essere gli apostoli del cambiamento, eroi di una rivoluzione pacifica che i nostri figli studieranno sui libri di scuola», ha detto il segretario della Lega nord, Matteo Salvini dal palco della manifestazione contro lo ius soli che si è tenuta ieri a Roma. «Come Davide che sconfigge Golia Se non siamo capaci di battere Renzi e Di Maio cambiamo Paese e cambiamo mestiere», ha aggiunto Salvini. «I nostri avversari magari fossero Renzi e Dio Maio. Sono marionette, sono mandati avanti per portare avanti scelte che vengono prese nelle segrete stanze»

Non siamo l'Arca di Noè
Il leader del Carroccio ha quindi lanciato un ammonimento ai suoi alleati: «Patti chiari nel centrodestra. Abbiamo il dovere di essere seri, chiari e di non ricommettere gli errori del passato. Non possiamo essere l'Arca di Noè che imbarca chiunque per dargli un seggio in Parlamento».