9 luglio 2020
Aggiornato 17:00
Il nuovo partito di Salvini

Centrodestra, il nuovo partito di Matteo Salvini in 5 punti

Il leader della Lega Nord pensa a un nuovo partito, che potrebbe nascere dalle ceneri di «Noi con Salvini». Mentre all'orizzonte c'è l'incontro con Silvio Berlusconi, il segretario del Carroccio ha già enunciato le caratteristiche del nuovo soggetto politico

Matteo Salvini pensa alla nascita di un nuovo partito.
Matteo Salvini pensa alla nascita di un nuovo partito. Shutterstock

ROMA – Matteo Salvini ha in mente un nuovo partito. Al posto di «Noi con Salvini» potrebbe nascere presto una nuova creatura politica i cui contorni si vanno pian piano delineando. Nella partita con Stefano Parisi per la leadership del centrodestra, il leader della Lega Nord potrebbe puntare il tutto per tutto su questo asso nella manica e aggiudicarsi la vittoria.

Il leader della Lega Nord pensa a un nuovo partito
Per Matteo Salvini la sfida a distanza con Stefano Parisi per la leaderhip del centrodestra è appena cominciata. Ma il segretario del Carroccio pensa già alla sua prossima mossa. Il leader della Lega Nord, infatti, ha in testa da tempo l'idea di dar vita a un nuovo partito e questo potrebbe essere il momento giusto per lavorare alla sua creazione.

Nascerà dalle ceneri di «Noi con Salvini»
La gestazione di questa nuova creatura politica potrebbe richiedere svariati mesi, ma il risultato potrebbe essere l'asso nella manica per vincere la partita con Parisi. L'ipotesi più probabile è che il nuovo partito prenda il posto di «Noi con Salvini», che al Sud non ha ottenuto il consenso previsto. Con una nuova pelle, un nuovo simbolo, un nuovo nome e un nuovo leader il gioco è fatto.

All'orizzonte l'incontro con Silvio Berlusconi
La strada intrapresa da Salvini sembra questa, tanto che i contorni del nuovo partito vanno pian piano prendendo forma. E non è escluso che al prossimo incontro con Silvio Berlusconi, al quale dovrebbero presenziare anche i tre governatori di destra del Nord Italia che recentemente si sono incontrati a Genova per un trilaterale su immigrazione e sicurezza, si parli anche di questo.

Le caratteristiche del nuovo soggetto politico
Nel frattempo, il segretario del Carroccio ha già annunciato le caratteristiche del futuro partito durante un'intervista che ha rilasciato recentemente a Pietro Senaldi per Libero Quotidiano. Riprendendo le parole di Salvini, vedrà presto la luce un soggetto «nuovo, federalista, autonomista, identitario e gemellato alla Lega».

  • Nuovo
    Il futuro partito, infatti, dovrebbe vedere la luce dalle ceneri di «Noi con Salvini», ma sarà qualcosa di completamente diverso, in grado di conquistare finalmente il favore del Mezzogiorno. E, con buona probabilità, avrà un altro leader politico.

  • Federalista
    Sarà federalista perché avrà il difficile compito di ricucire le fratture interne alla Lega Nord. Nel Carroccio, infatti, è in corso uno scontro tra le anime più filo-nordiste del partito, che si sentono orfane della linea politica di Bossi e del vecchio slogan «Padania libera», e quelle più filo-governative e moderate, rappresentate da Roberto Maroni.

  • Identitario
    Dovrà essere anche identitario per rilanciare un'idea nazionalista capace di far presa anche sul Sud dell'Italia e mettere radici nel Mezzogiorno in vista dei nuovi appuntamenti politici su scala nazionale. E sarà marcatamente in opposizione al Partito Democratico.

  • Autonomista
    Inoltre dovrà essere capace di portare avanti una politica autonomista sia nei confronti del Governo che nei confronti dell'Unione Europea e dei suoi dogmi, che per il segretario del Carroccio affliggono l'economia dei suoi popoli.

  • Gemellato alla Lega
    Ma non dovrà neanche dimenticare da dove viene, mantenendo ben saldo il rapporto con l'indiscutibile matriarca, la Lega Nord. La strada è tutta in salita, ma la nuova creatura salviniana potrebbe incontrare il favore di molti azzurri insoddisfatti, che sono in cerca di una nuova casa lontano da Parisi.