28 settembre 2020
Aggiornato 01:00
Il presidente della Regione sulla politica capitolina

Zingaretti: Sono molto preoccupato per la situazione romana

Parla di patologia grave, il presidente della Regione Nicola Zingaretti, rispetto a quella che è la situazione politica della Capitale

ROMA - La situazione politica su Roma risulta particolarmente complessa anche per il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti. «Io parlo come presidente della Regione ma anche come leader di una coalizione politica che è unita e plurale. Sono molto preoccupato per la situazione romana condizionata da una patologia molto grave e in parte inspiegabile. Avere in Regione una coalizione larga e unità è fondamentale per garantire stabilità e innovazione». Così il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, in occasione dell'incontro a Roma dedicato al confronto con le associazioni e il territorio sul nuovo piano urbanistico presentato a dicembre.

«Non commetteremo errori»
«Noi andremo avanti così anche in una situazione politica così complessa, e non commetteremo errori che si sono fatti e si stanno facendo rispetto alle divisioni se vogliamo essere al servizio dello Stato. Noi vorremo e sapremo essere uniti e innovatori, sapendo che nessuno di questi due punti deve prevalere sull'altro.? Questa è una grande forza che vogliamo tutelare», spiega ancora il presidente della Regione Lazio.

La forza nell'innovazione
«Da quando ci siamo insediati ci sono stati tre governi nazionali e tre giunte comunali, contando la prossima che arriverà. Questa è una patologia che mortifica la forza delle istituzioni. Sono contento del protagonismo di questa coalizione di centrosinistra che non cambierà la sua forza verso l'innovazione», conclude Zingaretti.