20 gennaio 2020
Aggiornato 06:00
Ospite di «Otto e mezzo»

Monti: «Io al governo sono stato più di sinistra di Renzi»

L'ex Premier: «E' finita l'onda di piena della crisi finanziaria ma la crisi europea è più strutturale. Dobbiamo abituarci a vedere tassi di crescita minori. Boschi chiarisca posizione suoi familiari in BancaEtruria».

ROMA - «Nell'attività di governo sono e sono stato più di sinistra di Renzi, perché per esempio quando si decide di abbassare le tasse ci si dimentica, io credo, che sono anche una forma di ridistribuzione». Lo ha detto il senatore Mario Monti ospite di Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' su La7.
Secondo Monti, «è finita l'onda di piena della crisi finanziaria ma la crisi europea è più strutturale. Dobbiamo abituarci a vedere tassi di crescita minori. L'Italia ha problemi maggiori perché sono 20 anni che cresce meno degli altri paesi europei. Bisogna stare attenti ai conti pubblici».
A proposito della legge di Stabilità, Monti dice di ritenere che «ci sia stato un passaggio troppo rapido da una fase in cui siamo stati tutti costretti a fare le formiche a una nuova fase con una diminuita attenzione».

Boschi chiarisca posizione suoi familiari in Banca Etruria
Il ministro Maria Elena Boschi «deve chiarire quelle cose che stanno presentando perplessità come la posizione dei familiari all'interno della banca».
«Penso - ha aggiunto - sia un problema di sensibilità in chi sta al governo e ha rapporti con quella banca. Conflitto di interessi? Va valutato pacatamente con le carte in mano. In Italia non c'è una vera disciplina e sanzione sul conflitto di interesse, si dovrebbe fare molto di più perché la nostra è una cultura che punta più su uno stile solidale che non sulla rigida divisione dei ruoli».
Sempre sul caso delle banche, secondo Monti, «la Banca di Italia e la Consob sono due istituzioni rispettabili, ma non sono infallibili e se lo si ritiene doveroso, ben venga un'indagine approfondita. Ma da parte della magistratura, perché temo che una commissione parlamentare d'inchiesta non porterà a risultati auspicabili».