24 settembre 2020
Aggiornato 23:30
Le rivelazioni shock di beatrice fazi

«Il cardinal Bertone non mi scandalizza, perchè io ho peccato più di lui»

La Melina di «Un medico in famiglia» ha rilasciato un'intervista accorata, su Radio Cusano Campus, in difesa del Cardinal Bertone.

ROMA - Beatrice Fazi, attrice italiana diventata celebre col ruolo di Melina di «Un Medico in Famiglia», e molto conosciuta nella Capitale dove si è girata la fiction, è intervenuta su Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università degli Studi Niccolò Cusano, nel corso del nuovo format LINGUE A SONAGLI condotto dal cantautore Bussoletti che andrà in onda il prossimo sabato alle 14. Testimone di una conversione religiosa raccontata nel suo libro «Un cuore nuovo» e catechista molto attiva, ha detto la sua sul Cardinal Bertone e non solo. Vi diamo qualche anticipazione.

Sul Cardinal Bertone
«Capisco la rabbia e la disapprovazione ma bisogna smettere di fare tanta polemica. L’incoerenza fa parte dell’essere umano e non si può sperare in una Chiesa santa perché non sarebbe una Chiesa che viene in aiuto di noi peccatori. Il caso del Cardinal Bertone non mi scandalizza perché conosco l’essere umano, l’uomo non è perfetto, è incline al peccato. Non puoi volere una Chiesa perfetta perché non sarebbe fatta di uomini e i sacerdoti sono uomini. Proprio perché sono uomini peccatori come noi possono essere misericordiosi con noi perché conoscono molto bene il peccato».

Sulle adozioni gay e l'addio a «Un medico in famiglia»
«Ricordiamoci che il perdono viene concesso sempre quando fa seguito ad un atto di pentimento. Io ho ucciso un figlio, ho abortito, e sono stata perdonata. Penso che nulla sia più grave di quello che ho fatto io. Mi sento più colpevole di Bertone. E se il perdono è stato concesso a me, chi sono io per non perdonare? La mia opinione è che un padre ed una madre hanno dei figli e quella è la famiglia. Ho tanti amici gay e ti assicuro che non tutti pensano che sia giusto adottare figli o avere figli da una madre surrogata. Sono rimasta malissimo quando m’hanno cacciata fuori dal cast. Non m’hanno nemmeno detto le faremo sapere ma, Beatrice Fazi, un Medico in Famiglia per lei finisce qui. Volevano cambiare linea editoriale, questa è stata la scusa che hanno addotto, ed hanno sbolognato me e il mio amato Dante Gabriele Cirilli», conclude Beatrice Fazi.