17 giugno 2019
Aggiornato 14:30
Avviso di garanzia alla Paita

Brunetta: «Dopo il tracollo alle regionali, Renzi si dimetterà»

A Raffaella Paita, candidata del Pd alle regionali in Liguria, è arrivato un avviso di garanzia per i fatti dell'alluvione di Genova. Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, non ha dubbi: per Renzi le elezioni saranno un autogoal.

Brunetta (askanews) - A Raffaella Paita, candidata del Pd alle regionali in Liguria, è arrivato un avviso di garanzia per i fatti dell'alluvione di Genova. Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, non ha dubbi: per Renzi le elezioni saranno un autogoal.

Brunetta: Le primarie per Renzi saranno un boomerang
«In vista delle regionali io mi preoccuperei per Renzi. In Liguria la candidata del Pd sta perdendo anche per quello che le sta succedendo dal punto di vista giudiziario. Nelle Marche l'ex presidente uscente del Pd si candida con il centrodestra. In Umbria la sinistra è debolissima, in Campania sta perdendo, nel Veneto sta perdendo».Lo ha detto Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, parlando con i giornalisti in sala stampa a Montecitorio. «Non siamo preoccupati, pensiamo che le elezioni regionali per Renzi possano essere come quelle che furono le elezioni regionali per D'Alema nel 2000, cioè l'elemento che lo porterà alle dimissioni» ha aggiunto. «Noi abbiamo il solo problema di tenere il centrodestra unito, perché col centrodestra unito si possono vincere anche le regionali - ha concluso -. Anche in Puglia stiamo cercando di trovare una soluzione per l'unità. Se il centrodestra è unito, visto che Vendola è contro Emiliano, si può vincere anche in Puglia».

Toti: Siamo garantisti, ma la Paita è colpevole politicamente parlando
Nel corso della trasmissione «Mattino Cinque» Giovanni Toti (Forza Italia) parla della vicenda che ha coinvolto la sua diretta avversaria per le presidenziali della regione Liguria, Raffaella Paita, indagata dalla procura di Genova per omicidio e disastro colposo per i fatti dell'alluvione che il 9 e il 10 ottobre 2014 hanno colpito il capoluogo ligure. «Io e tutta Forza Italia siamo assolutamente garantisti quindi, un avviso di garanzia non vuol dire che si è colpevoli. Si è certamente colpevoli politicamente per come si è gestito male quell'alluvione perché tutti si ricordano il mancato allarme e l'assessore Paita sparita per cinque giorni. Tutti si ricordano che i fondi per quei lavori erano stanziati da 4 anni e non sono stati fatti. Queste sono responsabilità politiche di cui il governo Burlando-Paita risponderà ai direttori il 31 di maggio; e io credo che non lo voteranno. La magistratura faccia il suo corso, ma non sono gli avvisi di garanzia a dover fare la politica», conclude.